www.veramente.org
Informazione e ambiente veronese

Zenti nol sa più a che acqua trarse

 
2015 zenti nol piu che 16243

Il vescovo di Verona, grande sostenitore della Lega fin dagli inizi del suo mandato, stavolta è apparso in seria difficoltà nella scelta del candidato da sostenere alle elezioni regionali.

"Butei - ve lo digo mi - la Lavarini l'è la meio de tuti, podì fidarve, parola mia, de pastòr de aole . . . no, ansi, pensandoghe su ben . . . savìo sa ve digo . . . no son mia proprio convinto . . . parchè anca Tosi . . . no l'è mia proprio mal.

Beh . . . la Moreti no era . . . quela no de sicuro . . . quela l'è cumunista! . . . e tuti i sà come la pensemo in curia . . . mi e don Fasani".

Bisogna riconoscere che la situazione a Verona e in Veneto è piuttosto complicata: Tosi e Zaia, come dire la Lega, fino a ieri erano una cosa sola, amici per la pelle, almeno a parole, ed oggi si presentano come i più irriducibili avversari. Oh Dio, nessuno ha capito su che cosa verta l'insanabile contrasto, visto che fino a ieri erano d'accordo su tutto, salvo forse sui criteri di spartizione del maltolto.

Addirittura assistiamo a manovre di avvicinamento fra Tosi e la Moretti, che tre mesi fa tutti davano per asfaltata ed ora, proprio grazie a Tosi, rischia di mettere in seria difficoltà Zaia e la Lega.

Che poi, se la Moretti riuscisse davvero a sbaragliare i due campioni padani, è difficile immaginare che cosa andrebbe a fare a Palazzo Balbi, perché di programmi, in questa campagna elettorale, non se ne parla proprio.

Ci sarebbe anche Berti, lo startap informatico del M5S, che potrebbe approfittare della confusione creata da Tosi e da Zenti, ma i sondaggi lo danno per marginale e, soprattutto, non ha ancora deciso con quale dei tre litiganti apparentarsi. Perché la politica al giorno d'oggi si fa così: in pubblico pugni e cazzotti, soprattutto se c'è qualche giornalista all'orizzonte, in privato tutti a cena assieme a parlare di affari.

Che dire al nostro presule . . . Ecelensa, l'è un bel rebus!

NdR: dial.: nol sa più a che acqua trarse = lett.: non riesce a decidere in quale acqua buttarsi. E' una vecchia espressione dialettale che indica uno stato di profonda incertezza/confusione.

Scrivi un commento

Redatore: Mario Spezia

Me dispiase par so sorela de Tosi, che la fasea un gran conto su de mi: la m'à infilà ne la casseta de la posta 32 (trentadù) folieti col so bel faciòn stampà e la racomandasiòn de votar Tosi Tosi Tosi. Iè dei cartonsini duri e lucidi, no i va ben da gnente.
Redatore: Michele Dall'O'

Lavarini esulta: è stata trombata.
Utente: Aegean0

Una sola frase mi è rimasta impressa:

"Io parlo con mamme che sono alla disperazione su questo fronte"
Redatore: Michele Dall'O'

Pur avendoghe un mitr(i)a a disposission, Zenti s'à fato imbalinar da un fasan! Vedemo se la cicciona l'è stada eleta...
Redatore: Mario Spezia

Dartagnan, guarda cosa t'è combinà, t'è fato criàr Zenti con don Fasani par via de la Lavarini: http://www.larena.it/stories/Home/1187158_lite_a_diretta_verona_tra_il_vescovo_e_don_fasani/

Adesso la curia l'è ai stessi passi del PD.
Utente: Attilio Anacleto

"Del rapporto tra Chiesa e politica parla il dossier elaborato dal Movimento Cinque Stelle del Veneto che dettaglia la ripartizione dei cinquanta milioni di euro di contributi a cascata su tutto il Veneto deliberati in quella che è stata ribattezzata la "Notte delle marchette". Gli estensori del dossier fanno notare che "la parola ‘parrocchia' compare addirittura una cinquantina di volte nel documento" e sottolineano che la maggior parte dei 50 milioni distribuiti nella delibera sono stati assegnati alle parrocchie. Nell'elenco spiccano i 441 mila euro destinati alla parrocchia San Zeno in Santa Maria Assunta nel comune di Cerea (Verona), gli 890 mila euro per la sistemazione dell'immobile della Biblioteca Capitolare di Verona e i 300 mila euro per la Parrocchia di Sant'Andrea di Romagnano nel comune di Grezzana (Verona) per la ristrutturazione della chiesa". http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/05/25/elezioni-veneto-dalla-mail-ai-prof-alla-retromarcia-lendorsement-del-vescovo-di-verona-alla-candidata-di-zaia/1714503/
Redatore: Mario Spezia

Ci sà se Zenti el lese i giornai: sto tipo qua ci ghe l'à messo a capo de le Ferrovie Nord?http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2015-05-19/ferrovie-nord-milano-si-e-dimesso-achille-093752.shtml?uuid=ABBM8giD
Redatore: Mario Spezia

Ferrarese dice la verità: "Il paesaggio agrario non è frutto dell'equilibrio della natura e nemmeno della carezza dell'uomo, ma della meccanizzazione e della chimica. L'equilibrio della natura vorrebbe che vigneti, oliveti e frutteti fossero boschi". Ed anche: "Gli OGM Organismi Geneticamente Migliorati (ma pensa te!) da 18 anni alimentano il nostro bestiame".

La cosa tragica è che nelle dichiarazioni di Ferrarese non c'è la più piccola ombra di dubbio e meno che mai di autocritica. Avanti tutta, come i kamikaze, a schiantarsi sulla propria nave.
Utente: Attilio Anacleto

Pòro monsignor, tuti che le tira par la sottana (da prete) http://www.confagricolturavr.it/index.php/it/locali/302-ogm-lettera-del-presidente-ferrarese-a-monsignor-zenti

Paolo Ferrarese, che domani a San Floriano modererà il convegno dal titolo: "Riorganizzare l'attività di ricerca del Veneto per una nuova stagione di competitività dell'agricoltura", dove troveremo Dal Moro che tira la volata al candidato in regione Gianbattista Polo, coordinatore provinciale di Agrinsieme notoriamente pro ricerca e sperimentazione ogm http://www.terravivaverona.org/2015/05/18-maggio-convegno-san-floriano.html Che moderasiòn butèi... https://twitter.com/ferra59/status/438674784118128640
Redatore: Mario Spezia

Comunque a sto punto preti, frati, moneghe, vecete e strusabanchi i à capìo de sicuro par ci bisogna votar. E a Verona de questi ghe n'è 'na caterva.
Utente: Imliver

Per chi, come me, non si ciba quotidianamente delle notizie del Bugiardello o dell'Altro Bugiardello, l'antefatto è questo:

http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/politica/2015/15-maggio-2015/lettera-vescovo-sostegno-candidata-leghista-zaia--2301389370416.shtml
Utente: Cristina Stevanoni

http://www.lavarinimonica.blogspot.it/

La colpa è tua, scettico Moschettiere, perché ti fermi al frontale (intendi: foto di fronte). La colpa è tua, perché non sei andato oltre, e non hai considerato, di Monica Lavarini, l'alto profilo.