L'ICISS (Istituti Civici di Servizio Sociale), fondazione con scopi assistenziali del Comune di Verona, dopo una estenuante trattativa durata due anni, ha intimato al WWF di abbandonare l'Oasi del Vaio Galina. Oggi i volontari del WWF provvederanno a sgomberare la storica sede dell'Oasi del Vaio Galina, che era ospitata nello scantinato di Villa Guardini.

Inanellate 50 specie e censite 121 specie di uccelli; censite 17 specie di orchidee spontanee, 66 di farfalle diurne, 18 di anfibi e rettili, 28 di mammiferi.

Questo, in estrema sintesi, il corpus di conoscenze che WWF Verona lascia ai veronesi dopo 19 anni di gestione dell'Oasi del Vajo Galina: esso verrà pubblicato prossimamente grazie ad un contributo del CSV.

Nell'area in comodato il WWF non solo ha condotto attività di tipo scientifico, ma ha anche svolto attività di educazione ambientale, di gestione e di protezione del territorio. In particolare sono stati gestiti in maniera biologica 300 ulivi e i sottostanti 3 ettari di prati aridi, ricchissimi di orchidee selvatiche, che costituiscono uno dei principali motivi per cui un'area alle spalle di Avesa è stata definita Sito di Interesse Comunitario (SIC), appartenente alla rete di Natura 2000.

Sono stati ricostruiti, con le antiche tecniche, decine di metri lineari di muretti a secco ed è stata fatta la manutenzione di altre decine di metri ed è stato recuperato il Sentiero Natura.

Adiacente a Villa Guardini, è stato approntato un orto botanico con la piantumazione di 18 specie tipiche della collina veronese.

Che dire poi delle migliaia di studenti delle scuole di ogni e grado convenuti all'Oasi e che hanno potuto seguire le lezioni naturalistiche delle guide di Linfa e Raganella, degli innumerevoli visitatori durante le manifestazioni del WWF quali la festa delle Oasi e Biodiversamente?

Tutte le attività elencate sono state condotte senza nessun contributo, sia da parte di ICISS che di qualsiasi altro Ente pubblico e non sarebbero potute continuare con la nuova Convenzione proposta dall'Ente. La trattativa per il suo rinnovo è durata due anni, distogliendo preziose energie a WWF. Con il procedere della trattativa, ICISS  ha progressivamente disintegrato  l'Oasi: proposta di vendita all'asta dell'area di inanellamento (più di 2 ettari) con un casolare contiguo, sottratta l'area ad uliveto alla gestione di WWF, sottratta tutta la parte in destra orografica del Vajo Galina, sottratta persino l'area adibita a orto botanico.  Addirittura non è stato concesso alcuno spazio all'interno di Villa Guardini, eliminando di fatto il Museo, spazi in cui di fatto il WWF era convissuto senza problemi con gli ospiti per quasi vent'anni. A testimonianza della felice convivenza con gli ospiti di villa Guardini c'è addirittura un articolo pubblicato su L'Arena.

Non pago, ICISS ha preteso di rendere il  WWF responsabile di ogni evento attinente la sicurezza all'interno della porzione di Oasi sopravvissuta.

Si è arrivati a richiedere al WWF un contributo di € 45.000,00 per la recinzione di una parte di tale porzione: come se il Parco della Lessinia, o il Parco dello Stelvio venissero recintati per motivi di sicurezza! Questo è il ringraziamento dell'ICISS per l'opera svolta da WWF a favore di tutti i veronesi nel Vajo Galina.

La direzione dell'ICISS sta tentando di camuffare la sua decisione di estromettere il WWF dall'Oasi proponendo la tesi di un ritiro volontario del WWF. In realtà ogni fase dei contatti tra WWF ed ICISS è documentata da uno scambio di email che attestano come la posizione dell'associazione sia sempre stata chiara ed univoca, sia nella sostanza, sia nella forma, nella direzione del rinnovamento della convenzione e della disponibilità a collaborare con richieste ragionevoli avanzate da ICISS.

Le richieste dell'ICISS sono totalmente assurde ed inaccettabili. La realtà nuda e cruda è che anche questo ente, come quasi tutte le istituzioni pubbliche, è caduto nelle mani di uomini che hanno in odio la terra che ci ospita, con tutta la sua ricchezza e la sua bio-diversità.

trattativa WWF ICISS

Dichiarazioni di Monica Lavarini, pres. ICISS: www.larena.it ...

Cos'è l'ICISS: www.comune.verona.it ...

Attività svolte dal WWF nell'Oasi: Le attività svolte da WWF VERONA nell

Contenuti correlati

Processo agli alberi
Processo agli alberi ALBERI GIA' TAGLIATI: - 180 alberi alla Passalacqua - 24 in Via Rigaste san Zeno - Tutti gli alberi di Piazza Corrubio - Tutti gli alberi della Caserma Martini ... 1959 views redazione
Original perdido jazz band al Lazzareto
Original perdido jazz band al Lazzareto Sabato 19 luglio alle ore 21, ORIGINAL PERDIDO JAZZ BAND sarà l'ospite d'onore del quarto appuntamento di FAI L'ESTATE AL LAZZARETTO.La storica band veronese pr... 1463 views Mario Spezia
Sul traforo Corsi dà i numeri
Sul traforo Corsi dà i numeri A ottobre 2006 ne costava 60, lo scorso giugno 287. Oggi sfiora i 450 milioni di euro. Un progetto che non sta in piedi nemmeno sulla carta del formaggio.Per gl... 1377 views alberto_sperotto
Il PAT di Negrar
Il PAT di Negrar Shadows and lightL' Amministrazione Comunale di Negrar ha approvato il nuovo Piano Regolatore del Comune, che adesso si chiama PAT (piano di assetto del territo... 2000 views Mario Spezia
Gabanelli, ti vogliamo bene
Gabanelli, ti vogliamo bene Domenica 5 settembre, a Villa Trabucchi, in quel d' Illasi, avremo la possibilità di incontrare una delle migliori giornaliste italiane. Il premio ha un valore ... 1515 views redazione
L'incoltura della vite
L'incoltura della vite Siamo andati a vedere i risultati delle potature effettuate durante il mese di gennaio, quando la temperatura scendeva abbondantemente sotto lo zero durante la ... 2604 views Mario Spezia
Vota l'Arsenale fra i Luoghi del cuore
Vota l'Arsenale fra i Luoghi del cuore Se l'ex Arsenale Austriaco di Verona (unica opera del genere in Italia) otterrà un numero significativo di voti, vedrà finalmente finire il suo incessante degra... 1271 views Mario Spezia
Cinghiali fuori controllo su montagne e colline veronesi
Cinghiali fuori controllo su montagne e colline veronesi La situazione è diventata insostenibile sia sul Baldo che in Lessinia. Ormai non c'è mq di suolo che non sia stato rivoltato dai cinghiali. Boschi, prati e vaj ... 4506 views Mario Spezia