www.veramente.org
Informazione e ambiente veronese

Perché EXPO ha vinto

 
2014 perche expo vinto 15114

La corsa a salire sul carro della manifestazione più inutile e tossica della storia italiana è ormai inesorabile. EXPO ha vinto, e i no-EXPO sono solo dei paranoici piantagrane.

.

Nonostante il nostro impegno, sono molte le realtà che si definiscono progressiste, altermondiste, alternative, etiche, a partecipare sotto varie forme alla vergognosa kermesse EXPO 2015. A queste dobbiamo aggiungere l'iniziativa chiamata EXPO dei popoli, che ha coinvolto, non si sa con quanta trasparenza, il variegato e agguerrito mondo dei Distretti di Economia Solidale.

"Dopo aver mostrato un approccio 'critico' verso Expo," riferisce il sito noexpo.org, "hanno infatti accettato di partecipare, con lo scopo di raggranellare finanziamenti diretti o indiretti per i propri progetti: Slow Food, Arci, Legambiente, Manitese, WWF, tra i tanti, e molti, troppi Distretti di Economia Solidale (tutti presenti in Cascina Triulza come 'EXPO dei popoli')."

Non si discute qui sulla buona fede di questi boccaloni ("ci si è illusi di poter portare contenuti progressisti e di giustizia alimentare dentro un evento di segno opposto"), ma partecipare comporta inevitabilmente la legittimazione dello scempio politico-economico-ambientale in atto.

Ci è stato detto che le malefatte perpetrate nel contesto di EXPO sono in qualche modo separabili dal contesto stesso. Balle: è evidente a tutti che lo scopo reale di EXPO sia permettere la distruzione di un milione di mq di terreno fertile, e che le tangenti e il malaffare connessi non siano un disdicevole episodio, ma solo la modalità naturale di espressione del partito del cemento, unico autore e beneficiario di quest'inutile e anacronistica manifestazione.

Non fosse bastato il mare di cemento, l'inchiesta giudiziaria sulle infiltrazioni mafiose (e in questo caso la parola 'infiltrazioni' suona come un eufemismo) avrebbe dovuto mettere fine a qualunque titubanza sulla partecipazione allo scellerato evento.

Ma la carne è debole. Così, in silenzio, una dopo l'altra, le migliori realtà del volontariato, dell'ambientalismo e dell'antagonismo italiano sono scivolate sul carro dei danarosi e melliflui cementieri, lasciando noi pochi pirla col cerino in mano, a urlare che con il mega-evento e la sua macchina politico-economica non si scende a compromessi, che non si può accettare la retorica inclusiva e partecipativa che vorrebbe l'Esposizione universale un luogo e un'occasione per tutti.



Vince chi ha i soldi, i media e la politica in mano, e con tali mezzi convince gli antagonisti che è meglio accettare l'EXPO come inevitabile, per cui tanto vale prendere quel poco di buono che c'è. Mettersi ordinatamente in fila per briciole di celebrità che gli squali della GDO (Coop e Eataly in primis) vorranno lasciare loro.

Scrivi un commento

Utente: Attilio Anacleto

EXPO il messaggio del Papa: "Questa economia uccide"..."La radice di tutti i mali è l'inequità"..."Dio perdona, gli uomini a volte, la Terra non perdona mai".

http://video.repubblica.it/dossier/expo-milano-2015/expo-il-messaggio-del-papa-l-integrale/191229/190169
Utente: Attilio Anacleto

Quella di Milano è una passerella in periferia su sfavillanti vetrine che il 1°gennaio 2016 saranno già abbandonate al degrado. http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/11/15/expo-deserto-bando-per-acquisire-aree-dopo-manifestazione/1213570/

In questo bel "centro commerciale" trovano posto i "fiancheggiatori" dell'Expo dei Popoli dislocati in un padiglione sito all'interno http://www.expo2015.org/it/esplora/sito-espositivo/cascina-triulza mentre all'esterno si riuniranno gli antagonisti di No-Expo in compagnia del reparto celere della polizia http://milano.repubblica.it/cronaca/2015/01/22/news/expo_i_servizi_segreti_cerimonia_di_apertura_dieci_volte_pi_a_rischio_del_g8_a_genova-105504407/
Redatore: Mario Spezia

"In Lombardia – dice il presidente Roberto Maroni è in corso il più grande investimento di sempre: 52 opere per 20 miliardi di euro di impegno".Insomma Expo è una "occasione straordinaria per mostrare al mondo quanto la Lombardia sia bella e quanto investiamo per valorizzare i nostri siti".

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/02/07/via-lexpo-delle-idee-sindaco-pisapia-decisivo-passo-in-avanti/1405173/
Utente: Attilio Anacleto

Campagna Gruppi di Acquisto contro TTIP. Da febbraio al via a Milano incontri informativi su una trattativa che riguarda anche la salute, le tutele ambientali, i contratti di lavoro e i diritti dei consumatori. Obiettivo, una mobilitazione massiccia che coinvolga anche i piccoli produttori e cresca man mano che ci si avvicina all'Expo dedicata all'alimentazione. http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/01/31/trattato-usa-ue-commercio-campagna-dei-gruppi-dacquisto-contro-ttip/1385133/
Utente: Attilio Anacleto

COME SI NUTRE IL PIANETA?

Altro che specificità regionali e tracciabilità. Dal 13 dicembre 2014 è entrata in vigore la nuova legislazione europea che con il Regolamento n° 1169/2011 rende non obbligatorio per i "prodotti a marchio" della grande distribuzione, indicare sull'etichetta il luogo di produzione e il nome dell'azienda produttrice. Si tratta di quei prodotti a marchio del distributore, la cosiddetta "marca commerciale", di cui nel Rapporto 2014 della CONAD viene vantata una quota di mercato che ha raggiunto il 17%

http://www.sosrosarno.org/news/item/197-la-verita-sullagricoltura-nella-piana.html
Utente: Imliver

A proposito di libertà d'espressione:

a parole sono tutti Charlie, però, per non saper né leggere né scrivere, il prefetto di Milano Tronca ha chiuso la sede dell'università Statale di Milano, dove i no-EXPO avevano programmato un'assemblea.

http://milano.repubblica.it/cronaca/2015/01/16/news/milano_l_assemblea_no_expo_all_universit_non_autorizzata_il_prefetto_chiude_la_statale_motivi_di_sicurezza-105060077/
Utente: Attilio Anacleto

YAHOO!! AMERICA!! Coldiretti investe 2 milioni di euro nell'Albero della Vita (Vita? lè artificiale e "cresce" su un'area cementificata di 1 mln di mq!).

http://milano.repubblica.it/cronaca/2014/07/20/news/expo_scoppia_la_polemica_a_casa_italia_sugli_otto_milioni_per_l_albero_della_vita-91993233/

I ghe nà de schei Coldiretti! Il presidente Moncalvo si aumenta lo stipendio di 600mila euro (che adesso arriva a 2 Milioni l'anno!) http://www.agricolae.eu/g-4/ e diffida il sito in questione "dal pubblicare qualsiasi dato inerente la retribuzione dei "vertici" della Coldiretti, precisando fin d'ora che, in caso di pubblicazione, si adiranno le vie legali a tutela dei propri diritti ed interessi"
Redatore: Mario Spezia

Nel 2008 Milano si aggiudicava l'esposizione universale. E sceglieva di organizzarla su terreni privati, a vantaggio dei proprietari. Da allora, una scia di dissidi politici e cambi al vertice ha fatto saltare il cronoprogramma. Intanto rimane ancora senza risposta un grande punto di domanda: che cosa ne sarà dell'area al termine dell'Expo. Il bando per vendere le aree, infatti, è andato deserto. http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/01/07/expo-resta-libro-dei-sogni-dopo-6-anni-scontri-ritardi-soldi-sprecati/1303653/
Utente: Attilio Anacleto

Aspetterei a dire che "Expo ha vinto". Tuttalpiù sarà una vittoria di Pirro

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/01/07/expo-dai-trasporti-posti-tutti-i-nodi-risolvere-allinaugurazione/1304031/
Utente: Antonionicolini

ottimo link Attilio, è per questo che avevo citato Gandhi, pensavo proprio a tutti quelli che hanno aderito a Expo con l'illusione di cambiare quella macchina infernale dal di dentro: "La propensione dell'uomo a ingannare se stesso è immensamente superiore alla sua capacità di ingannare gli altri".
Utente: Attilio Anacleto

No Expo, o Expo dei popoli? Interessante articolo tutto da leggere http://www.consumietici.it/articolo.php?c=Diritti&id=243
Redatore: Mario Spezia

Beh, sembra che qualcuno farà grossi affari:

http://www.milanotoday.it/cronaca/expo-2015/15mila-prostitute-arrivo-milano.html

Mentre qualcun'altro non ci vede dentro:

"Tra i Paesi che al momento non hanno aderito ce ne ancora sono diversi infatti. Tutta l'Europa del Nord (Svezia, Norvegia, Finlandia, Olanda, Danimarca, e Islanda), il Portogallo e mezzo Commonwealth (Australia, Canada e Sudafrica ). In tutto sono almeno 11. La Svezia ha già ufficializzato la propria rinuncia: il governo ha spiegato che nessun privato era interessato a coprire gli 11 milioni di euro previsti per lo stand milanese".
Utente: Sofiaastori

magra soddisfazione, direbbe qualcuno, ma è pur sempre consolante trovare una voce concorde al tuo sentire, nel silenzio assoluto di chi avrebbe molto da dire e da fare.

E' vero: ci sente un po' orfani e un po' tonti quando si attraversa il campo nemico con la sola compagnia di una bandiera sventolante.

Chi sei, caro Michele? mo' vado a guardare.

Cmq, bell'articolo, ci voleva e lo condivido.

Grazie e abbasso l'ipocrisia e l'ignavia.
Redatore: Mario Spezia

Mi aspetarea de veder come la va a finir, prima de dir che l'è stà un successo. A spendar i schei se fa presto, a ciaparli se fa molta fadiga.
Utente: Antonionicolini

"La propensione dell'uomo a ingannare se stesso è immensamente superiore alla sua capacità di ingannare gli altri". Mohandas Gandhi

Se fosse solo un problema di interesse dei cementieri nostrani e accoliti vari potrei addirittura ritenerla una sana manifestazione, se penso invece a quali interessi delle mega multinazioniali del cibo si nascondono dietro allora si mi vengono i brividi, i primi localmente pensano a fare soldi e non si curano dell'ambiente i secondi pensano anche loro solo a i soldi ma oltre a non curarsi di madre terra non hanno nessuna remora a far morire milioni di esseri umani a livello globale.

Caspita a postare commenti qui va a finire che divento bravo in matematica....

Buon anno 2015 per chi ha a cuore il ben essere degli altri e non solo di se stesso.
Utente: Imliver

Scandali 2014: Mose, Expo, Mafia capitale. Gomez: "Mele marce? No, è un sistema"

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2014/12/30/scandali-2014-mose-expo-mafia-capitale-gomez-mele-marce-no-e-sistema/325423/