Continua il resoconto della indimenticabile giornata passata fra Breonio, Gorgusello, il ponte de la Botesela e il castelliere delle Guaite.

Il simposio di Breonio ha visto anche gli interventi dell'architetto Paolo Righetti di Antica Terra Gentile, studioso dei linguaggi architettonici della Lessinia, che si differenziano essenzialmente tra la parte orientale, influenzata dalla migrazione dei Cimbri teutonici a partire dal 1200, e quella occidentale. Cambia nelle due zone anche l'alfabeto, essendo differenti i tipi di pietra: rotondeggiante nella prima; parallelepipedo a lastre nella seconda.

Il nucleo abitativo in Lessinia non viene aggregato né attorno al castello né attorno alla chiesa, che è sempre esterna ad esso. Quello che ne risulta è il tipico agglomerato anarchico e per questo ricco di spunti architettonici: la contrada.Come nel caso dei muretti a secco, anche le abitazioni simbolo nelle contrade della Lessinia, e le contrade stesse, stanno subendo i danni del tempo e dell'incuria. Emblematico il caso della casa Torre di Gorgusello crollata qualche anno fa, 2006, www.larena.it ... .

Righetti ricostruisce in maniera dettagliata la storia architettonica dell'edificio, augurandosi una veloce ricostruzione. Che è quello che ci auguriamo anche noi.Interessante anche l'esposizione di Marucha Salas, che da anni vive in Perù con il marito Hermann Tillmann, entrambi antropologi all'Università di Tuebingen, il cui intervento si può leggere anche sull'ultimo numero del Compascuo.  Il turismo mordi e fuggi di Macchu Picchu e Cuzco sta contribuendo a modificare la struttura vegetazionale delle terrazze, impoverendole. L'interesse dei turisti, solleticato dalle guide, è più rivolto alle improbabili storie di principi e principesse che verso la mirabile architettura delle città in pietra incaiche o delle altre civiltà andine.

La pietra vive invece ancora nel simbolismo duale delle civiltà pre-colombiane sopravvissuto nella tradizione contadina, lontani dal frastuono delle caotiche cittadine dell'America Latina o dagli attrattori turistici. Sono i contadini, e soprattutto le loro donne, a dettare, attraverso la messa in pratica delle cose sognate durante la notte, la rinascita di una genuina cultura popolare. Le donne inca erano anche le depositarie della biodiversità agricola scegliendo e propagando i semi: erano cioè depositarie del segreto della Vita nel loro grembo e all'esterno, di quelle delle piante.

Dopo il memorabile compascuo enogastronomico all'Ostello di Gorgusello, Pietro Melato, il giovane presidente dell'Archeoclub di Negrar, nel pomeriggio ci conduce nei dintorni di Molina a toccare con mano il Ponte di Botesela, un ponte di Veja in miniatura, frutto del millenario lavorio sulla pietra degli agenti atmosferici ... Gutta cavat lapidem ...

Sotto la contrada Ca' de Per vediamo invece delle ciclopiche lastre opportunamente predisposte a mo' di  tetti sopra gli anfratti della roccia, in maniera da ricavare un ricovero temporaneo per gli uomini o il fieno.Finiamo la gloriosa giornata al Castelliere delle Guaite, triste emblema delle tosiane 'quatro piere' senza valore, circondato ovunque dalle cave che invece, sui sassi, hanno costruito in passato la mirabile fortuna di pochi. Però depauperando e devastando irrimediabilmente il territorio circostante. Il rosso del "marmo" che balugina ovunque sui Monti San Giovanni in Loffa e Masua è il sangue che trasuda da questa terra violentata e sfigurata dall'uomo. Il rosso spettacolare del tramonto che avvolge il Pastello, invece, ci scalda i cuori nell'ora che volge al disìo.I più audaci se ne tornano in valle per sentire, invano, il re degli strigidi, appollaiato tranquillo su qualche cengia a rimirarsi il tramonto: ancora una volta il meraviglioso e magico dualismo tra l'inanimato e il vivente! Che si ricompone poi nell'inestricabile Uno.

Soglia-chiesa-San-Marziale



L'ammonite che si trova per terra all'ingresso di San Marziale: sta a significare il continuo interscambio tra inanimato e vivente costituito dalla pietra.

Contenuti correlati

Apocalypse Wine
Apocalypse Wine YouTube censura video sulla coltura industriale del Soave. Dopo il can can nei media, con numerose reazioni politiche, il documentario, girato da una classe di ... 1731 views redazione
Il buco nero
Il buco nero Alcuni interrogativi sullo stato della democrazia locale..domande chiave da porsi sono le seguenti:- in nome della governabilità di un ridotto sistema sociale e... 804 views spazio_civico
Marezzane è un baluardo di civiltà
Marezzane è un baluardo di civiltà Domenica 6 ottobre, a causa del cattivo tempo, la manifestazione si sposta presso il Circolo Noi di San Pietro Incariano..Un momento di festa per tutti bambini ... 944 views Mario Spezia
Il Cattaneo pensiero
Il Cattaneo pensiero La Senatrice Elena Cattaneo ha pubblicato su la Repubblica del 21 luglio un ennesimo articolo con cui attacca frontalmente i produttori biologici.Due giovani ag... 1106 views Mario Spezia
La verità su Giacino
La verità su Giacino La maldicenza insiste, batte la lingua sul tamburo, fino a dire che un assessore è una carogna di sicuro perché ha il portafoglio troppo, troppo vicino al buco ... 1164 views dartagnan
Iniziativa di legge popolare No al Nucleare
Iniziativa di legge popolare No al Nucleare Carissimi/e Sarete probabilmente già informati del fatto che è stato depositato da parte dell'Associazione sulle energie rinnovabili, presieduta da Alfiero Gran... 789 views Mario Spezia
Beata ignoranza!
Beata ignoranza! Finalmente Paternoster scopre che Verona non produce rifiuti sufficienti per giustificare la costruzione di un nuovo impianto a Ca' del Bue. Tosi invece tentenn... 844 views daniele_nottegar
Su quale turismo puntiamo?
Su quale turismo puntiamo? Il sindaco Tosi e i suoi accoliti hanno più volte dichiarato di puntare sul turismo di lusso, sul Jet set, sugli alberghi a 5 stelle, ma nella realtà le struttu... 850 views Mario Spezia