NON MANDARE IN FUMO IL NOSTRO FUTURO. NO all'INCENERITORE di CA' DEL BUE. TRENTO COME VERONA.

 

 

 

  

Talvolta la partecipazione della popolazione alle scelte amministrative viene ridotta al consenso elettorale, una volta decisi gli schieramenti e i programmi la popolazione sembra uscire dalla scena degli eventi. Noi cittadini qui rappresentati siamo una parte della popolazione comunque interessata a partecipare, conoscere, collaborare ai progetti per lo sviluppo del nostro territorio.

E' da queste semplici considerazioni che nasce la nostra richiesta di inserimento nella commissione tecnica provinciale per l'inceneritore di Ca' del Bue di un membro tecnico da noi proposto al fine di contribuire ed arricchire con la sua comprovata conoscenza ed esperienza i lavori di detta commissione.

Abbiamo proposto il dott. Paolo Ricci, già responsabile dell'osservatorio epidemiologico presso l'Asl di Mantova, professore a contratto in sanità pubblica presso l'università Ca' Foscari di Venezia, coordinatore per l'Associazione Registri Tumori (AIRTUM) di un progetto condotto in collaborazione col Istituto Superiore di Sanità (ISS)sui siti contaminati di interesse nazionale ed è infine autore di oltre cento pubblicazioni su riviste scientifiche nazionali e internazionali.

L'iniziativa è proposta da circa duemila cittadini aderenti a questa costruttiva e ragionevole richiesta.

Ringraziamo quindi il dott. Paolo Ricci per la propria disponibilità e in particolare le associazioni Salute Verona e Aria Pulita di Zevio, che con la loro opera di volontariato ne hanno reso possibile l'organizzazione e la riuscita.

Confidiamo che questa richiesta trovi il parere favorevole della commissione provinciale anche in nome della più volte dichiarata volontà di chiarezza, trasparenza e professionalità.

In rappresentanza dei firmatari: Marco Ciogli Cell. 360 32 62 94

lettera.aie.confronto.sindaco.pat.odm_19gen11

L'inceneritore non è la soluzione per risolvere il problema dei rifiuti anzi, crea gravi danni alla salute e all'ambiente in cui viviamo. Esistono alternative all'incenerimento che sono già una realtà.

Se anche tu come pensi che la salute non ha prezzo,

VIENI sabato 14 Maggio alle ore 14.00

al Parco Cotoni di S. Giovanni Lupatoto per dire no agli inceneritori di Ca' del Bue.

Andremo in corteo fino all'ADIGE (zona Porto) facendoci sentire. Porta un fischietto, una tromba, un tamburo …

Difendere l'aria che respiriamo e l'ambiente in cui viviamo è un DIRITTO che dobbiamo far valere, soprattutto per i nostri figli.

NON MANCARE !

Per ulteriori informazioni contattaci per Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure visita il sito: www.passiamoparola.hellospace.net

Contenuti correlati

A proposito della legge 194
A proposito della legge 194 Aborto: una delle tante questioni sulle quali molti uomini spesso perdono ottime occasioni per tacere.Relativamente al clamore mediatico di questi giorni sul te... 647 views associazione_culturale_il_filo_di_arianna
Mimetismo senza scelta
Mimetismo senza scelta L'arte fotografica di Liu Bolin, un artista che dipinge sé stesso fino a scomparire nei luoghi in cui è immerso. Alla Boxart Gallery fino al 9 gennaio.Gli india... 635 views alice_castellani
SOCIETA’ AGRICOLA TOSCANA contro FONDO ALTO BORAGO
SOCIETA’ AGRICOLA TOSCANA contro FONDO ALTO BORAGO Ovvero di come il business del vino abbia da tempo perso il senso della misura.  A dare inizio alle operazioni fu Angelo Nicolis, un mediatore molto con... 2143 views Dartagnan
Patrimonio industriale veronese per immagini
Patrimonio industriale veronese per immagini Una mostra fotografica che indaga il vasto patrimonio industriale dismesso del veronese, immagini che sono indizi del tempo e una forma di interpretazione del r... 544 views alice_castellani
Allarme ambientale a Malcesine
Allarme ambientale a Malcesine Due camosci con la testa mozzata a Malga Fiabio e un canneto ridotto a cespuglio in Val di Sogno.Si tratta di episodi gravi o insignificanti? Dipende dal contes... 813 views Mario Spezia
La Malva, il Malvone, l'Altea e l'Alcea.
La Malva, il Malvone, l'Altea e l'Alcea. Appartengono tutte alla famiglia delle Malvacee, cui appartengono anche l'Ibisco e il Cotone (Gossypium hirsutum L.).La più comune è la Malva sylvestris, ma son... 2974 views Mario Spezia
Il cielo sopra Verona
Il cielo sopra Verona Continua al teatro Stimate, piazza Cittadella, la rassegna di teatro proposta da Alessandro Anderloni. La rassegna Il cielo sopra Verona Sabato 8 gennaio 2... 558 views redazione
Dona il 5x1000 al Carpino
Dona il 5x1000 al Carpino Il codice fiscale dell'associazione Il Carpino è 93196980234. Abbiamo bisogno del contributo di tutti per finanziare le nostre iniziative, che mirano alla tutel... 590 views Mario Spezia