Sulle tracce dell'orso.

---------------------------------

Quest'anno Ferron, il guardacaccia e scrittore vicentino, esce con un instant book "La zampata dell'orso". Il libro è suddiviso in due parti: nella prima l'autore racconta le sensazioni ricevute dall'incontro con M5, alias Dino, l'orso sloveno calato a disseminare terrore e insicurezza nelle sonnecchianti Prealpi del Triveneto.

Nella seconda viene invece tratteggiata la figura di un uomo dal carattere di orso. A noi interessa solo la prima parte, dove Ferron enumera le gesta dell'epopea di Dino, cominciata in sordina nel 2009 e poi esplosa a livello mediatico dopo il letargo invernale. Conserviamo ancora dei ritagli di giornale in cui veniva segnalato un plantigrado dalle parti di San Briccio…

Cos'è, dell'Orso, che attrae irresistibilmente Ferron? Lo dice bene a pag. 28 : "… ancora oggi non sono in grado di raccontare da che cosa sono stato attraversato mentre lo guardavo. Credo di poter dire soltanto di un animale straordinario che racchiude in sé tutta la forza della natura selvaggia primordiale, tutto il fascino di uno spirito libero … "

Qualche giorno fa eravamo sul Baldo, per evadere qualche ora dalla prigionia cittadina. Vediamo una fatta su un sasso della molina. Martora? O forse Faina. Poi una spiumata di Ghiandaia. L'autore del delitto? Molto probabilmente un Astore. E poi, più avanti, l'impronta inconfondibile del Tasso. Un'altra fatta ancora, di Volpe.

Poi, verso la fine, il magico abbaglio: le tracce, forse, di M4. A bocca aperta ce ne torniamo alle nostre scatolette di latta, pensando e rimirando quei rilievi negativi sulla neve. Pensando … all'irresistibile fascino dello spirito libero. Dell'orso!

Contenuti correlati

Nell'occhio del ciclone, incontri sul Mediterraneo
Nell'occhio del ciclone, incontri sul Mediterraneo Il ciclo d'incontri sul Mediterraneo si svolge in quattro incontri da giovedì 10 novembre fino al 2 dicembre alla Fondazione Centro Studi Campostrini. Tre conti... 547 views redazione
Senza acqua sarà dura
Senza acqua sarà dura Dopo un autunno secco ed un inverno arido si prospetta una primavera avara di pioggia. Le piante mostrano già segni evidenti di sofferenza e con l'arrivo dell'e... 826 views Mario Spezia
Sabati con le ali 2012
Sabati con le ali 2012 Una nuova serie di incontri – conferenze - proiezioni organizzati presso il Museo di Storia Naturale di Verona, in Lungadige Porta Vittoria. Essi verteranno sui... 636 views Mario Spezia
Lavoro nero
Lavoro nero Una delle cause di debolezza dell’economia italiana è il lavoro nero, il quale non paga le tasse allo Stato e fa concorrenza ai lavoratori e alle imprese regola... 1037 views Mario Spezia
Antiche risonanze per nuove vibrazioni
Antiche risonanze per nuove vibrazioni I quattro concerti di world music in quattro venerdì consecutivi dall'8 al 29 giugno alle 21 si svolgono anche in caso di pioggia nel cortile della Fondazione C... 517 views Mario Spezia
Il traforo delle Torricelle: un sogno di archeologia preventiva
Il traforo delle Torricelle: un sogno di archeologia preventiva L' osso occipitale rinvenuto nel 1938 nella Cava Vecchia di Ca' Rotta (Avesa), datato all' interglaciale Riss-Wurm (120.000- 80.000 anni fa). La datazione è sta... 676 views giorgio_chelidonio
Banga
Banga Banga è il nuovo disco di Patti Smith, un disco fresco come l'acqua che scorre, evocativo come i rumori del bosco, forte come i figli che crescono.Nell'opera di... 590 views Mario Spezia
7° Baldo film festival
7° Baldo film festival Il CTG Monte Baldo propone la 7 Rassegna cinematografica "Baldofilm" presso la Chiesetta di San Dionigi di Palazzo Malaspina-Nichesola, Loc. Platano di Caprino ... 568 views redazione