Soto el ponte de Verona, ghe na vecia scoresona, la scoresa tuto el dì, a bi ci di, ti si fora proprio ti!

 

 

Dal "Progetto preliminare di Technital, Relazione di compatibilità ambientale" (dell'autostrada cittadina, detta Traforo delle Torricelle), si legge a pag 87:

 

La presenza del Sito di Interesse Comunitario ha spinto i progettisti a realizzare interamente su viadotto l'attraversamento del fiume Adige, per ridurre praticamente a zero l'impatto; questo perché è dimostrato che gli animali sia volatili che terricoli si abituano decisamente in fretta al traffico veicolare, comprendendo che gli automezzi non costituiscono per essi un pericolo reale finché stanno a qualche distanza; il disturbo arrecato potrebbe essere peraltro di tipo luminoso per i fari notturni e, molto secondariamente, acustico, problemi che vengono resi poco significativi da una realizzazione in viadotto, grazie alla quota a cui si trova l'impalcato rispetto al piano campagna.

Sotto ai viadotti si possono trovare nidi di rondone, lepri ed altri animali, a dimostrazione di quanto affermato sopra, come se la natura dopo pochissimo tempo continuasse a fare il suo corso."

 

A dire il vero non solo volatili e terricoli, ma anche altra biodiversità si può annoverare sotto i ponti di Verona.

E' infatti ben nota la filastrocca (o conta, in veronese) Soto el ponte de Verona, che si potrebbe facilmente adattare a Parona:

 

Soto el ponte de Verona

ghe na vecia scoresona

la scoresa tuto el dì

a bi ci di

ti si fora proprio ti !

 

Quindi lepri, rondoni e, in più, vecie scoresone fanno aumentare l'indice di biodiversità di Shannon, per la felicità degli ingegneri della Technital.

A cui consigliamo di farsi un bel piatto di fagioli dalla Vecia del Ponte, e, dopo averli digeriti, di lasciar perdere la natura che non fa proprio per loro.

Detto ciò, ricordiamo infatti agli estensori della relazione di un progetto da 400 e passa milioni di Euro che nella zona di Parona, si possono invece rinvenire, ma dopo attenta ispezione con binocolo e tanta tanta pazienza: CINCIALLEGRA e CINCIARELLA, PICCHIO VERDE e PICCHIO ROSSO MAGGIORE, VERDONE, USIGNOLO di FIUME, ZIGOLI NERI, BALLERINA BIANCA, BALLERINA GIALLA e POIANA, GABBIANI COMUNI, GABBIANI REALI e CORMORANI, RONDINI MONTANE, FROSONI, FRINGUELLO, CESENA e CORNACCHIA GRIGIA; PICCHIO MURATORE, AIRONI GUARDABUOI, PASSERA SCOPAIOLA, MIGLIARINO di PALUDE, COLOMBACCIO e SPARVIERE, TUFFETTI, GERMANI REALI, LUCHERINI, CARDELLINO, CODIBUGNOLO, PASSERA d'ITALIA e PASSERA MATTUGIA. MERLO , svasso maggiore, cigno reale, storni, gallinella d'acqua, folaga, piro piro piccolo, corriere piccolo, rondine, balestruccio, verzellino, cardellino, luì piccolo, civetta e barbagianni... … (per la lista si ringraziano alcuni birdwatchers veronesi e si consulti inoltre Sighele et al., 2009. In Animali in città - Altri abitanti di Verona. Latella L. (red.) Scripta ed., Verona)

Sicuri, cari Ingegneri della Technital, che un ponte su cui passeranno 24 milioni di veicoli all'anno non arrecherà a questi animali nessun disturbo?

Contenuti correlati

Veramente in love
Veramente in love A tutti gli innamorati, il regalo di Veramente.org per San Valentino. Una goccia di verità in un mare di menzogne.Verona è la capitale dell'amore. Una leadershi... 1057 views pietro_paolo_simoncelli_e_michele_bottari
La battaglia cruciale delle grandi opere
La battaglia cruciale delle grandi opere In Valsusa si sta svolgendo lo scontro cruciale per la sopravvivenza del capitalismo così come lo conosciamo. Chi vince, porta a casa la legittimazione del prop... 1083 views Michele Bottari
Dalla Val d'Aosta al Friuli contro gli OGM
Dalla Val d'Aosta al Friuli contro gli OGM La Valle d'Aosta potrebbe essere la prima regione italiana totalmente "Ogm Free". La Giunta regionale, infatti, ha approvato oggi, venerdì 21 febbraio, un ... 1077 views Mario Spezia
Il WWF boccia il traforo
Il WWF boccia il traforo Le appassionate, competenti ed assennate osservazioni del WWF di Verona al progetto del Traforo. Tutti sanno che Verona è una città densa di valori, per la... 916 views averardo_amodio
I fiordalisi
I fiordalisi Il sole di giugno normalmente non lascia scampo alla vegetazione spontanea della pianura e delle colline, ma quest'anno il fresco e le piogge di maggio e della ... 1847 views Mario Spezia
Impariamo a rispettare i fiori
Impariamo a rispettare i fiori L'argomento è decisamente difficile. Con tutti i grandi problemi che abbiamo, possiamo permetterci di pretendere che i singoli cittadini e gli addetti alla manu... 1362 views Mario Spezia
Nymphalis antiopa!
Nymphalis antiopa! Due avvistamenti a distanza di diciott'anni: ecco come l'appassionata osservazione della Natura scandisce la nostra vita, che cambia eppure resta immobile..&nbs... 1259 views dallo
Un requiem per gli alberi veronesi
Un requiem per gli alberi veronesi Nell'anno internazionale delle foreste proclamato dall'ONU, pubblichiamo uno zibaldone di titoli, tratti dal giornale cittadino e in rigoroso ordine cronologico... 944 views dallo