C'è in giro un frate che fa miracoli, un frà Galdino moderno in giacca e cravatta che si aggira per le stanze del Comune trasformando orti e campagne in lotti edificabili.

Alzi la mano chi si ricorda di frà Galdino, del frate cercatore dei Promessi Sposi e del miracolo delle noci?

I Promessi Sposi, come la Divina Commedia, vengono  propinati nell'età sbagliata. L'effetto è lo stesso che fa la medicina ai bambini: totale repulsione, a priori. Poi, passati i bollori giovanili, tutto fa brodo, a maggior ragione Manzoni! …

Ancor prima, in quell'età di mezzo tra il bambino e l'adolescente, ero sul palco di un teatro (quello di Cadidai – Ca' di David, in taliano), spaesato e timido, a recitare la parte del principe nella Morte del Cigno.

Dice: che c'entra il cigno, o, meglio, il teatro, con un frate?

C'entra, c'entra! Soprattutto quando la letteratura e il balletto si mescolano alla realtà, che a sua volta li supera e li ribalta.

C'è in circolazione un frate cercatore che gira alacremente per il Comune di Verona. Non cerca noci e nessun altro tipo di frutto. A dire il vero, visto quello che costa la frutta dalle parti della GDO, qualche affare si farebbe ancora! Il nostro frate cercatore cerca terreni. Da donare a qualche convento? A qualche onlus? Alla Chiesa? No! Da dare agli amici palazzinari, ultimamente un po' in difficoltà, che ringraziano. E cementificano a man bassa. In consiglio si fa il miracolo dell'edificabilità e il gioco è fatto. Io ti do l'edificabilità, vendi, incassi e poi coi soldi ci fai il cavolo che vuoi.

L'ultimo episodio del nostro frate è successo a Cadidai: casualmente era venuto a sapere che il teatro, si proprio quello della Morte del Cigno, era in stato di totale degrado (oddio, il degrado … svengo)  e che la Parrocchia avrebbe voluto restaurarlo. Ma, a corto di ovi –visto che nessuno tiene più le galline – non era in grado di farlo. Fino, a che, appunto non è arrivato il buon frate cercatore. Ecco, non abbiate timore ad aprire la porta se sentite squillare il campanello. Non sono i testimoni di Geova e nemmeno il solito negro che ha fame. E' fra Giacino, che vi viene a fare la succulenta  proposta. Prerequisito fondamentale: possedere  qualche metro quadrato di terra. Volete televisore ed elettrodomestici all'ultimo grido? Avete la macchina vecchia? O la moglie da rottamare? Ecco pronto il contrattino di frà Giacino, un terreno che diventa edificabile nel Piano degli Interventi …  Et voilà! Potete soddisfare ogni vostro  desiderio: il moderno miracolo delle noci.

E per il miracolo di riempire migliaia di appartamenti miseramente vuoti? Per quello c'è tempo! Mica si può fare tutto e subito. Forse, torneranno buone le prossime ondate di clandestini, Lega permettendo.

Contenuti correlati

La Val dei Mulini è un'area protetta, ma il sindaco Passarini non lo s...
La Val dei Mulini è un'area protetta, ma il sindaco Passarini non lo s... Lettera aperta al sindaco di Costermano, su Alto Borago, Val dei Mulini, e parchi divertimenti. Carissimo Sindaco di Costermano, le sue dichiarazioni (visibi... 2801 views Mario Spezia
La UE interviene sulla contaminazione da tetracloroetilene a Negrar e ...
La UE interviene sulla contaminazione da tetracloroetilene a Negrar e ... Il Commissario Ue all'Ambiente risponde all'interrogazione dell'eurodeputato Andrea Zanoni sulla contaminazione da tetracloroetilene (PCE) verificatosi a Negrar... 766 views Mario Spezia
15 o 1000 alberi non fanno lo stesso lavoro
15 o 1000 alberi non fanno lo stesso lavoro Mentre ci si mobilita per il taglio di 15 platani domestici in Circonvallazione Colonnello Galliano, poco distante è stato raso al suolo un intero bosco nel tot... 1195 views dartagnan
AD LUCEM
AD LUCEM Arte Contemporanea per Arvo Pärt – Verona, Ottobre 2011. Un interessante ed originale connubio di arte e musica, promosso dallo Studio La Città. Progetto p... 997 views redazione
I Giovedì della Scienza
I Giovedì della Scienza L'Accademia di Agricoltura, Scienze e Lettere di Verona propone una serie di incontri con eminenti scienziati nella sede di via Leoncino o al Teatro Ristori.Gio... 767 views Mario Spezia
Al lupo, al lupo.
Al lupo, al lupo. Riportiamo un breve articolo apparso su LIFE WOLFALPS in merito alla notizia pubblicata il 3 febbraio su MARSICALIVE: un lupo avrebbe azzannato un uomo mentre f... 1306 views Mario Spezia
Le mani dei partiti sulle banche
Le mani dei partiti sulle banche Il controllo della finanza - e quindi dell'economia - di una città o di una regione è molto più importante del controllo amministrativo. Quando i due poteri si ... 1148 views Mario Spezia
Gilbert, Ruskin, le Dolomiti e l'Unesco. Brindisi finale con il Prosec...
Gilbert, Ruskin, le Dolomiti e l'Unesco. Brindisi finale con il Prosec... Cerchiamo di capire come sono collegate le Dolomiti con Valdobbiadene.All'inizio ci furono alpinisti, scrittori e artisti. Poi arrivò l'emblema dell'Unesco e fu... 1779 views Mario Spezia