Il Tribunale di Verona ordina al Sindaco Tosi di fare il referendum sul Traforo.

Nel giugno di quest' anno il Comitato contro il Traforo ha chiesto di indire un referendum col quale i cittadini potessero finalmente esprimere il loro parere sulla opportunità di realizzare il Traforo delle Torricelle. La giunta Tosi si era opposta a questo referendum con motivazioni pretestuose che il giudice ha nettamente rigettato. Nella sostanza il giudice richiama il Sindaco e la Giunta ai propri doveri di rispetto delle libertà democratiche e politiche e bacchetta l' Amministrazione che ha impedito l' espletamento di tali diritti.

La sentenza del Tribunale di Verona n. 9067/2009 spiega in lungo e in largo l' illegittimità del rifiuto del Comune di Verona ad ammettere il referendum sul traforo e conclude:

"A ciò va aggiunta la considerazione di chiusura che il ritardo nell' esercizio di attività amministrative necessarie per il compiuto e tempestivo esercizio di diritti politici costituisce, di per sé, un danno grave ed irreparabile, incidendo sulla sfera dei diritti fondamentali dell' individuo e della collettività……

E quindi:

1) accoglie la domanda cautelare nei termini di cui in motivazione e, per l' effetto, ordina al Collegio dei garanti del Comune di Verona di pronunciarsi immediatamente sull' ammissibilità o meno del quesito referendario depositato dai ricorrenti il 25/06/09, ai sensi dell' art. 8 del Regolamento per il referendum consultivo del Comune di Verona;

2) dispone la compensazione delle spese del procedimento cautelare.

Verona, 7 settembre 2009

Ora tutti ci domandiamo perchè mai un sindaco così sicuro di avere l' appoggio dei Veronesi sul progetto del Traforo abbia tanta paura di affrontare questo referendum.

 

Non sarà che la sua ostentata sicurezza in realtà non è altro che sicumera?

Non sarà che il confronto metterebbe a nudo una grave carenza di argomenti?

Non sarà che i veri motivi di questa furia infrastrutturale sono in realtà improponibili, perché legati ad interessi molto privati e per niente pubblici?

Contenuti correlati

Benvenuti a Velenitaly
Benvenuti a Velenitaly Pompa magna e finzione sembrano essere i capisaldi dell'immagine di Verona nel mondo: dopo la falsa città dell'Ammore, oggi si parla della città del falso vino.... 1697 views Michele Bottari
L'onda di cemento su Lazise, primo comune d'Italia
L'onda di cemento su Lazise, primo comune d'Italia Nel lontano 983 Lazise divenne il primo comune d'Italia, ottenendo dall'imperatore Ottone II la piena autonomia civica, alla pari di Bingen in Germania. Bingen ... 1820 views attilio_romagnoli
La Disneyland dell'amore
La Disneyland dell'amore Secondo il Daily Mail, Verona sarebbe poco più che una macchinetta per pelare i piccioncini stranieri. Sindaco e notabili non ci stanno. L'opinione di Italia No... 1430 views Michele Bottari
Referendum e democrazia
Referendum e democrazia Che vinca il Si o il No crediamo davvero che cambierà il modo di far politica, la nostra effettiva rappresentanza in parlamento e la rappresentatività in genera... 2218 views alfredo_poli
Negrar maglia nera
Negrar maglia nera Prosegue inarrestabile la distruzione dei vecchi pendii terrazzati. Dopo la distruzione delle marogne compare inesorabilmente il nuovo impianto a "ritocchino", ... 2362 views Mario Spezia
Colline del Risorgimento
Colline del Risorgimento Le colline a sud del Lago di Garda comprese tra il Mincio e il Tione sono in pericolo: lunedì 21 aprile nasce un comitato per la loro tutela. Attenzione: è camb... 1765 views ernesto_cavallini
Toffali, un mastino a Palazzo Barbieri
Toffali, un mastino a Palazzo Barbieri L'assessore Toffali ha un brutto rapporto con la Magistratura, che evidentemente si muove con logiche diverse da quelle dei partiti.Siamo nel 2007 e l'avv. Enri... 2183 views Mario Spezia
Ancora affetti da Mal'aria
Ancora affetti da Mal'aria Escono i dati di Legambiente sull'aria che respiriamo: bilancio negativo per le polveri sottili nel 2007. Su 63 capoluoghi monitorati 51 sforano i 35 superament... 1635 views legambiente_veneto