www.veramente.org
Informazione e ambiente veronese
 
Castagno nel Vajo Borago

Le nuove Zone Speciali di Conservazione (ZSC) della provincia di Verona

Il Ministro Costa ha finalmente designato le tanto attese ZSC della regione Veneto, 35 per la zona alpina e 61 per la zona continentale.

Il Ministero dell'ambiente e la Regione Veneto tentano in questo modo di evitare una grossa multa che la UE potrebbe infliggere al Veneto e all'Italia per non aver ottemperato alle disposizioni europee in materia di gestione e conservazione dei Siti di Interesse Comunitario (SIC). E' risaputo che la designazione delle zone è stata fatta con un grande ritardo, senza predisporre i piani ambientali, i piani di gestione e le liste aggiornate delle specie e degli habitat presenti, tutte cose espressamente richieste dalle normative europee.
Il presidente di AGS Angelo Cresco

Angelo Cresco, con quale coraggio!!!

Un politico condannato in via definitiva per corruzione e tangenti non dovrebbe occupare il posto che occupa e non dovrebbe avere una seconda volta la possibilità di pilotare grandi appalti.

Torniamo indietro di qualche decennio e vediamo come andarono le cose a Verona e Garda.
Guido Ceronetti

Guido Ceronetti, chi era costui?

Una breve rassegna di scritti di Guido Ceronetti, un intellettuale colto, originale e stimolante. Da riscoprire.

Allagamento a Santa Maria di Negrar

Incubo in Valpolicella

Sono in viaggio in India, in mezzo a una moltitudine sterminata di poveri, e ho fatto un brutto sogno sull'Italia.

Toninelli inaugurazione ciclabile Limone

Giani Sisòn uselante de Castion

Dal suo rocolo sulla colma di Prabestemà il nostro amico uselante osserva perplesso il procedere dei lavori della ciclovia del Garda e annota le sua riflessioni.

Un commento
Progno di Quinzano

Eventi facilmente prevedibili

Al contrario di quanto sostengono i sindaci e i responsabili del Consorzio di bonifica, le inondazioni di sabato scorso erano prevedibili e si ripeteranno sempre più spesso.

Sbancamenti indiscriminati sulle colline, inerbimento generalizzato dei vigneti che hanno sostituito i boschi, canalizzazione, intubamento e cementificazione dei progni, cambiamenti climatici in atto (riconosciuti da tutto il mondo scientifico): che cosa si aspettavano i sindaci?
Un commento
BJESHKE

Film Festival della Lessinia

Una rassegna di grande interesse, curata con la consueta passione e competenza da Alessandro Anderloni e molto apprezzata dal pubblico che è accorso numeroso a tutte le proiezioni/dibattiti/spettacoli ed è rimasto quasi sempre piacevolmente sorpreso.

Oggi ci sarà la premiazione dei film più votati, domani la proiezione dei film premiati.
Nicola Tommasoli

A Verona impazza una destra violenta e razzista

Il saluto fascista di Andrea Bacciga durante il consiglio comunale, l'aggressione ad una coppia gay in piazza Bra, il picchetto di Fortezza Europa davanti al liceo Montanari, i cori razzisti e filo nazisti della tifoseria Hellas allo stadio.

Frana sulla ciclabile (Garda 24.08.18)

Frane sulle passerelle ciclabili del Garda

Come era facilmente prevedibile, le passerelle costruite recentemente sull'alto lago presentano gravi criticità.

Incidenti a ripetizione ed ora chiusura delle ciclabili di Gargnano e Limone costruite a strapiombo sul lago.
Un commento
Linea Brennero

TAV: servono davvero 4 binari?

Riportiamo la discussione TAV si TAV no su un piano di concretezza e di pianificazione del traffico.

Loris Zampieri conosce bene i problemi del traffico ferroviario perchè se ne occupa tutti i giorni per lavoro.
4 commenti
Temperature record

Ridi ridi coglione

Gli allarmi sul clima diventano sempre più pressanti e preoccupanti, ma non sembrano produrre alcun effetto.

28° nel Mar Baltico, roghi inarrestabili in California, picchi di calore mai raggiunti in Giappone. Le gigantesche correnti di aria calda presenti nella troposfera ci prospettano estati sempre più torride e fenomeni meteorologici sempre più violenti.
2 commenti
Corridoi

TAV, perché si e perché no

2 opinioni contrastanti a confronto.

Il dibattito sulla TAV è più acceso che mai. L'opinione di uno storico oppositore della TAV a confronto con quella di un esperto di traffico ferroviario.
Sus scrofa scrofa

Cosa fare con i cinghiali?

I cinghiali, immessi nel nostro territorio dai cacciatori, creano seri danni alle colture ed alla biodiversità.

Il Piano Provinciale ne prevede l'eradicazione, ma i politici locali non hanno intenzione di rompere il giochino dei cacciatori.
2 commenti
Campofiore

Passalacqua, un disastro annunciato.

La Riqualificazione del complesso ex caserme S. Marta e Passalacqua non è mai iniziata. Comune e Regione hanno buttato al vento 42 milioni di euro.

Era facile prevedere che sarebbe andata così. Lo aveva capito e scritto anche il giudice Pier Paolo Lanni nella sentenza del processo intentato da Sandro Tartaglia contro Mario Spezia.
foglia con peronospora

Tante vigne, tante malattie

La monocoltura della vite aumenta in maniera notevole la possibilità di sviluppare epidemie vegetali e malattie endemiche.

L'insorgenza della peronospora dipende dalle condizioni climatiche, ma trova condizioni ottimali di sviluppo all'interno dei territori monocolturali.
2 commenti
Salvini Di Maio

I risultati si vedono

Le aggressioni contro persone di colore stanno diventando sempre più frequenti su tutto il territorio nazionale.

Salvini: "Altro che razzismo. Unico allarme i reati degli immigrati". Di Maio: "Non c'è allarme razzismo in Italia, solo strumentalizzazioni"
5 commenti
Salvini e Kurz

Di nazionalismo si muore

Salvini e Kurz hanno ottenuto il potere con gli stessi mezzi, con le stesse parole d'ordine e sembrano avere gli stessi obbiettivi politici.

Eppure Italia ed Austria rischiano di ritrovarsi ancora una volta l'un contro l'altro armato per questioni di confine.
Un commento
Elena Cattaneo

Il Cattaneo pensiero

La Senatrice Elena Cattaneo ha pubblicato su la Repubblica del 21 luglio un ennesimo articolo con cui attacca frontalmente i produttori biologici.

Due giovani agricoltori le rispondono per le rime.
4 commenti
Nausicaa accompagna Ulisse alla reggia

L'ospitalità nella Grecia antica

Tutte le grandi civiltà. in ogni epoca, in tutti i continenti, a tutte le latitudini, hanno rispettato ed accolto gli stranieri.

Accogliere, nutrire e ospitare gli stranieri era un obbligo per i greci antichi. Sotto le sembianze dello straniero poteva nascondersi un Dio. Il rispetto dell'obbligo dell'ospitalità distingueva i popoli pii e civili dai selvaggi barbari ed empi.
Lino delle fate

La Biodiversità ha bisogno di fatti

La biodiversità non cresce col crescere delle chiacchiere dei politici e degli addetti ai lavori. La biodiversità ha bisogno di fatti concreti e di continuità.

Sulla stampa va in scena l'ennesima mistificazione di una parola che ci sta molto a cuore. Ora è il turno della 'biodiversità', coniugata con la parola 'vigneto'. Un ossimoro botanico.