www.veramente.org
Informazione e ambiente veronese

Brutti Caratteri 2019

 

La consueta rassegna dell'editoria e delle culture indipendenti parte con la presentazione di due libri sul dominio della tecnologia. A cura, tra gli altri, del nostro Michele Bottari.

Quattro appuntamenti, uno cyber-punk, uno ludico dedicato alla briscola, uno dedicato all'eredità dello scomparso Giorgio Bertani. A chiudere la serata di sabato, il concerto delle De’ soda sisters.
Giovedì 26/9: Il lato oscuro di Facebook e Google
Presso la Sobilla, in Salita Santo Sepolcro 6/b
Ore 20:00
Ippolita, Il lato oscuro di Google. L'informatica del dominio, Milieu 2018"Ancora rimane quel bottone, "mi sento fortunato", sintesi della filosofia del colosso: lasciati andare, ci pensiamo noi, organizziamo noi con l'intelligenza artificiale, abbi fede, lascia che ti aiutiamo a scegliere, a liberarti dalla libertà. Non è fantastico? Una nuova edizione corretta e ampliata del libro che ci spiega come e perché "Se è gratis, la merce sei tu."
Ippolita è un gruppo di ricerca indipendente e interdisciplinare attivo dal 2004. Conduce una riflessione ad ampio raggio sulle tecnologie digitali e i loro effetti sociali. Pratica scritture conviviali in testi a circolazione trasversale, dal sottobosco delle comunità hacker alle aule universitarie.

Jacopo Franchi, Solitudini connesse. Sprofondare nei social media, Agenzia x 2019
"Vanità, omologazione, dipendenza da like, alienazione? Nessuno di questi motivi è sufficiente, da solo, a spiegare perché non siamo ancora in grado di cancellare il nostro doppio digitale una volta per tutte.
È troppo facile, oggi, scrivere un libro contro i social: diverso è capire esattamente cosa ci tenga legati a essi, e cosa siamo diventati dopo anni di esposizione quotidiana al loro flusso interminabile di nuovi "post" e tweet da leggere. Solitudini connesse è il racconto di questa silenziosa trasformazione.
"

Venerdì 27/9: Butta carico! Le Matarane
Presso il campo sportivo Gigi Piccoli, Via Caroto 1, Verona
Ore 20:00
La rivista di satira Mataran presenta le Matarane, un mazzo di carte da briscola reinterpretate graficamente da oltre 40 autori friulani (con firme del calibro di Altan e Davide Toffolo). Una galleria "tascabile" unica, divertente e giocabile: dopo la presentazione, un torneo a coppie per chi vuole sperimentare nuove forme di incazzatura da tavolo… in palio ricche sorprese. Accompagnamento musicale della bisca a cura di Wildy mush and brown nails (blues, swing e folk acustico).

Sabato 28/9: Indubbiamente Giorgio + De' Soda Sisters
Presso il campo sportivo Gigi Piccoli, Via Caroto 1, Verona Ore 19:00
Indubbiamente Giorgio: un ricordo dell'editore Giorgio Bertani. Con Raffaella Poldelmengo, Marc Tibaldi, Tiziana Valpiana, Tita Novello Paglianti e con un videointervento di Carlo Rovelli. Nell'occasione verrà presentato "Verona City Lights", docufilm di prossima realizzazione, con proiezione di alcune interviste a Giorgio Bertani. A seguire, De' soda sisters in concerto!

Il gruppo, tutto al femminile, vede l'unione di modi di fare e di dire della provincia di Livorno e di quella di Firenze, predilige spazi scenici contenuti per stringersi al pubblico e farlo sentire parte integrante del concerto. Una chitarra, un mandolino, una cigar box, le voci e strumenti percussivi ricavati da cucchiai, grattugie e tamburelli. De' Soda Sisters è un ironico omaggio a ciò che caratterizza Rosignano Solvay: il bicarbonato e le sue spiagge bianche.

Domenica 29/9: C+C=Maxigross e GasP!
Presso il campo sportivo Gigi Piccoli, Via Caroto 1, Verona
Dalle ore 10:00
I C+C=Maxigross sono un collettivo musicale che ha preso forma dieci anni fa in una baita sui monti della Lessinia, fra le province di Verona e Trento. La baita – splendidamente isolata – diventa una sala prove dove abbandonarsi in infinite jam session libere dall'onere della "quiete pubblica": nessun vicino di casa che bussi alla porta, al limite un muggito di disapprovazione di qualche mucca insonne. Il GASP! è una rete di piccoli produttori, artigiani e co-produttori, un luogo di consumo critico e di relazioni "genuine", uno spazio di conoscenza dei prodotti, dei produttori e del loro lavoro. È uno spazio di confronto e informazione intorno ai temi della Terra, della devastazione del territorio, dei modelli di produzione, consumo e distribuzione, della lotta alla precarietà e allo sfruttamento del lavoro. Il GasP!, in continuità con l'esperienza del Critical Wine, vuole riappropriarsi di spazi, tempi e valori slegati dalle logiche del profitto per affermare un desiderio di socialità attiva, per condividere beni comuni, per accorciare la filiera commerciale e ritrovare un rapporto diretto produttore-consumatore (coproduttore); collabora e partecipa a Genuino Clandestino e a FuoriMercato.

Scrivi un commento