Fra viaggi, preventivi, consulenze, pareri, modifiche, tecnici interni, tecnici esterni, varie ed eventuali, in questi ultimi 7 anni l'assessore alla mobilità e viabilità ha speso un patrimonio. Risultati non se ne vedono.

 

Assessore, nol ghe ne imbroca una! Col traforo siamo al punto di partenza, con la tranvia siamo messi ancora peggio, il piazzale della stazione ormai è considerato una delle 7 vergogne d'Italia, la circonvallazione con i nuovi svincoli è più intasata di prima, la ZTL non sa più a che santo votarsi, i parcheggi non si pagano le spese.

La situasione è grave, ma non disperata. E' da un po' di tempo che vedo anch'io che non me ne va dritta una, così la scorsa settimana mi sono deciso e sono andato dal mago Telma, che è uno dei più stimati consulenti del Comune di Verona, e il mago mi ha confermato che si tratta di sfiga. Mi ha assicurato che entro qualche giorno mi farà arrivare un potente antidoto a base di bratwurst, roba che viene giù direttamente da Norimberga.

Si dice che abbiate speso un patrimonio in consulenze senza cavare un ragno dal buco.

O Dio, per avere dei consulenti bravi, bisogna pagarli e, se vuoi che ti diano ragione, devi pagarli ancora di più. Su questo non si discute. Se poi, dopo aver fatto 50 viaggi a Roma e aver finalmente portato a casa un parere favorevole da uno degli studi più cari di Roma, vai a sbattere addosso a uno spigolo, che sarebbe più giusto di Cantone che è una parola dialettale, allora ti cascano le bal… scusa, volevo dire le braccia.

Come siamo messi con la filovia?

La filovia è pronta. Ho girato tutto il mondo per scegliere il modello, i colori sia esterni che interni, le iscrissioni, il tipo di segiolini, le imbottiture, il video con tacscrin, le maniglie per attaccarsi e il modello di tirache. Ho deciso perfino il clacson da usare per scantare la gente ferma sulle strissie pedonali. Si tratta solo di trovare una ditta che ci venda il filobus e una che faccia i lavori, cosa volete che sia?

Pare che i veronesi stiano riscoprendo il mezzo pubblico. A Santa Lucia il 40% dei visitatori ha preferito parcheggiare in fiera ed arrivare in centro con le nevette.

Sono rimasto sorpreso anch'io. Non avrei mai detto che potesse succedere una cosa del genere. A pensarci su bene ci sarebbe un bel parcheggio anche allo Stadio. Quasi quasi ci metto le navette anche lì. Certo che no s'à mai finìo de vedarghene!

Con la ZTL cosa avete deciso?

Quando sento questa parola mi viene il voltastomaco. Dall'opposisione abbiamo fatto una guerra furiosa contro la ZTL. Una volta arrivati a palazzo Barbieri  abbiamo permesso di parcheggiare dappertutto: in piazza Brà, in piazza Erbe, sotto gli arcovoli dell'Arena, fin davanti ai portoni della basilica di san Zeno, dentro all'Arsenale, dove volevano. E guarda te, questi mi chiedono di chiudere al traffico tutto il centro storico. Robe da matti, non riesco neanche a crederci. C'è una sola spiegasione, quella del mago Telma.

Come si spiega che, dopo aver realizzato i nuovi svincoli, la circonvallazione è ancora più intasata di prima?

E' presto detto: fanno apposta, si divertono a boicottarmi. Questa è gente che non ha niente da fare tutto il giorno e va su e giù per la circonvallasione per farmi un dispetto. Oppure si tratta di invidia. Vogliono mettermi in cattiva luce per bloccare la mia carriera politica.

Sarebbe a dire?

Con le prossime elezioni politiche (questione di mesi) il Sindaco di Verona diventerà di sicuro primo ministro e a me ha promesso il dicastero delle infrastrutture e trasporti. Quando uno arriva così in alto c'è sempre qualcuno che cerca di fargli del male. Posso capire un po' di invidia, ma questi stanno veramente esagerando. Dovrebbero essere contenti di avere un ministro come me, uno che, a parte la sfiga, ha rovesciato Verona come un calseto.

tirache =bretelle

calseto =calzino

imbrocar = azzeccare

cantòn = spigolo

no s'à mai finìo de vedarghene = non si finisce mai di scoprire novità

Contenuti correlati

Carpino nero e Carpino bianco
Carpino nero e Carpino bianco Due alberi molto comuni e molto simili, almeno all'apparenza. Il carpino nero è l'albero più diffuso nella zona collinare e prealpina veneta e quest'anno è faci... 11462 views Mario Spezia
Lago di Costanza a confronto
Lago di Costanza a confronto Lago di Garda e Lago di Costanza hanno alcuni caratteri comuni, ma anche evidenti differenze geologiche, ambientali, storiche e sociali.Qui analizziamo il modo ... 3508 views Mario Spezia
Pedalata ciclosofica
Pedalata ciclosofica Per sabato 28.11.2009 gli Adb propongono un incontro con Padre Silvano Nicoletto, presso la Comunità Stimmatini di Sezano. Partenza dalla sede in via Spagna."Co... 882 views Mario Spezia
L'Orso, il Lupo e la Lince
L'Orso, il Lupo e la Lince Ero presente al convegno su "l'Orso, il Lupo e la Lince", che si è tenuto a Bosco Chiesanuova sabato 29 giugno. A organizzare il convegno è stata l'Associazione... 1606 views luciano_corso
Le mani sulla Passalacqua
Le mani sulla Passalacqua Giovanni Policante e Stefano Malagò, i professionisti ai quali è stato affidato l'incarico di preparare il progetto esecutivo dell' intervento, si presentano co... 2400 views redazione
Il cerchio della vita
Il cerchio della vita Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. Pensavo alla massima del chimico francese Antoine-Laurent de Lavoisier mentre aravo l'orto di casa mia, s... 1266 views attilio_romagnoli
Sabati con le ali 2020
Sabati con le ali 2020 Sabati con le Ali è un’iniziativa organizzata dall’associazione Verona Birdwatching. Una serie di conferenze sull’avifauna e sulla natura al Museo di Storia Nat... 1815 views Mario Spezia
Improvvisa impennata del costo del traforo
Improvvisa impennata del costo del traforo Alberto Sperotto chiede conto al sindaco Tosi dei veri costi del traforo.L'altra sera, partecipando alla trasmissione "L'Infedele" condotta dal giornalista Gad ... 1027 views alberto_sperotto