Domenica, durante un'escursione sul Corno d'Aquilio, è stato avvistato, in un anfratto della grotta del Ciabattino, un lupo alle prese con un essere non identificato, probabilmente un extraterrestre.

Ormai non passa giorno senza che venga segnalato un nuovo Unknown Flying Object, ovvero oggetto volante non identificato. Ma sono frequenti anche le segnalazioni di pericolosi predatori. Sono stati avvistati orsi, lupi e perfino linci.

Domenica sera nella grotta del Ciabattino i due filoni si sono incrociati: un lupo, nascosto in un anfratto della grotta, teneva fra i denti un esserino lungo 20 cm di colore giallo con due piccole antenne color grigio metallizzato.

Il nostro testimone, che ha deciso di  non rivelare la sua identità, purtroppo non è stato abbastanza veloce con la macchina fotografica e quindi dobbiamo accontentarci della sua descrizione, peraltro molto precisa e dettagliata.

"Il lupo aveva denti affilati e ricurvi, occhi chiari e cattivi, orecchie lunghe e dritte, pelo grigio con striature più scure sul dorso e più chiare sul ventre".

Ma a colpire l'attenzione del nostro testimone non è stato tanto il lupo (ormai ne sono stati avvistati a decine), quanto lo strano esserino che il lupo teneva fra i denti. "La vittima aveva una forma piuttosto indefinita, con due piccole ma evidenti antennine". La colorazione gialla della povera vittima, data la stagione e la quota, ha fatto immediatamente escludere al nostro testimone che potesse trattarsi di un essere proveniente del nostro pianeta.

Ma le sorprese non erano finite. "Tutto a un tratto l'extraterrestre ha irrigidito le antennine, sparando una luce fortissima nella direzione delle orecchie del povero lupo, che, evidentemente  sconvolto dal dolore, ha cominciato ad ululare aprendo la bocca e lasciando libero il piccolo essere vivente giallo".

Si può ben immaginare la sorpresa del nostro testimone nel vedere il piccolo esserino trasformarsi di colpo in una sfera rotante, librarsi nell'aria e guadagnare l'uscita della grotta mentre il povero lupo ululava disperato. A questo punto il nostro si è ricordato di avere con sé una fotocamera ed ha finalmente scattato una foto al lupo, prima di guadagnare l'uscita per vedere che fine avesse fatto l'extraterrestre.

Ormai si era fatto quasi buio e lo spettacolo che si ritrovò davanti ha dell'incredibile: "Il cielo era costellato da centinaia di piccole sfere gialle che si andavano velocemente disponendo secondo un ordine molto preciso, un ordine che mi ricordava quello dei reparti militari".

Nonostante l'enorme sorpresa, il testimone ebbe la prontezza di scattare una foto alla stranissima formazione di esseri dell'altro mondo.

lupo_scritta1



Agli scienziati l'ultima parola.

Contenuti correlati

Le risposte di Luigi Ugoli
Le risposte di Luigi Ugoli Il candidato per la lista LIBERTA' CIVICA risponde alle nostre domande.Quando sarai Presidente della Provincia, come pensi di aiutare la realizzazione dei Parch... 993 views charlie_mirandola
Traforo? Parliamone.
Traforo? Parliamone. Finalmente è finito il balletto di cifre sul pedaggio. Ora Sindaco e assessori sono informati che per percorrere il passante i cittadini pagheranno 0,19 euro al... 972 views alberto_sperotto
Il laureato
Il laureato IL LAUREATO è uno dei migliori film americani di sempre. Uscì nel 1967 e divenne immediatamente un simbolo di quell'epoca per la eccelsa qualità degli autori e ... 1146 views Mario Spezia
La distruzione dei canneti
La distruzione dei canneti La distruzione dei canneti lungo le rive del lago di Garda è iniziata nei primi decenni del '900 e sta continuando ancora ai nostri giorni.Le nuove piste cicla... 1272 views Mario Spezia
Michèle Roux e famiglia, contadini di Bergerac
Michèle Roux e famiglia, contadini di Bergerac Giunti in Francia per un convegno sulla viticoltura famigliare come delegati di Assorurale nella regione dell'Aquitania, siamo arrivati nei piccoli comuni rural... 1148 views attilio_romagnoli
Che strassi!
Che strassi! Gli amministratori veronesi si stanno avvitando in una serie di operazioni e di dichiarazioni molto poco lucide e per niente logiche. Dall'inceneritore al trafo... 969 views Mario Spezia
Sabotaggio 1: essere anonimi
Sabotaggio 1: essere anonimi Conosciuta la barbarie dell'Uber economy, vediamo come intralciarla, riscoprendo la nobile arte del sabotaggio. Prima arma: l'anonimato. La bestia si nutre dell... 1778 views Michele Bottari
Agec: gestione Tartaglia
Agec: gestione Tartaglia Preso in castagna su fatti gravissimi, il direttore di Agec reagisce in maniera scomposta, rilasciando dichiarazioni confuse e fuorvianti. In realtà è tutto mol... 1334 views Mario Spezia