La Lega e il PD fanno a gara a chi la racconta meglio, la favoletta della città metropolitana, che ormai si sta dilatando fino a congiungere in una sola metropoli Venezia e Torino.

Vediamo prima cosa significa il termine Città Metropolitana.

La città è per definizione un territorio ben delimitato, di solito densamente abitato, normalmente con una storia e delle caratteristiche specifiche ben definite.

Metropolis è anche un film muto del 1927 diretto da Fritz Lang, ma etimologicamente vuol dire patria, madrepatria, città madre, capitale, dal greco meter, che vuol dire madre e polis, che vuol dire città.

Con una serie di leggi, a partire dal 1990, è stato inserito nell'ordinamento della Repubblica Italiana il concetto, perché per ora non c'è niente di definito, di "città metropolitana".

"Una città metropolitana comprende una grande città e i comuni che ad essa sono strettamente legati per questioni economiche, sociali, culturali, territoriali e di servizio. Per l'ordinamento giuridico il territorio della città metropolitana coincide con il territorio di una provincia o di una sua parte e comprende il comune capoluogo. Per il Veneto la città designata è Venezia. All'ente sono attribuite le funzioni della Provincia e parte delle funzioni di interesse sovracomunale proprie dei singoli Comuni. Con l'istituzione della città metropolitana la provincia di riferimento cesserà di esistere".

In Italia non è ancora stata istituita nessuna città metropolitana, poiché nel 2008 lo scioglimento anticipato delle Camere ha rinviato il compito di istituire le città metropolitane al Parlamento della XVI Legislatura repubblicana. Ad oggi il Governo non ha ancora emanato una disciplina di carattere provvisorio. it.wikipedia.org ...

Negli ultimi mesi ne abbiamo sentite di tutti i colori, con la Lega che progetta sulla linea est-ovest e il PD che punta all'asse nord-sud. Il sogno di Tosi, che vorrebbe Verona Città Metropolitana contrapposta a Venezia, è sostenuto con convinzione da Gianni Dal Moro e dagli altri parlamentari del PD.

Comunque Verona sarebbe al centro, con funzione preminente, di una città metropolitana che vedrebbe come satelliti di volta in volta Rovereto, Trento, Brescia, Mantova, Rovigo, Vicenza, Padova e chissà chi altro.

Peccato che nessuna delle succitate città voglia sentirne parlare, anzi tutte insistono nel farci sapere che non hanno alcuna intenzione di entrare a far parte di questo grandioso progetto, non solo, volentieri uscirebbero anche dalle joint venture esistenti, si tratti di infrastrutture, di fiere o di aeroporti.

Anche un cane capisce che si fa un gran parlare di qualcosa che semplicemente non esiste.

Ci sono voluti 50 anni per tentare di snellire il nostro pesante apparato amministrativo, tentando di eliminare alcune provincie (ancora non è dato sapere se ci si riuscirà) e già si sta pensando di mettere in piedi una nuova struttura amministrativa, che a questo punto andrebbe a sommarsi sia alle Regioni che alle Provincie facendo lievitare ancora di più i costi della politica.

Come se un nuovo presidente e un certo numero di nuovi consiglieri, nuovi funzionari, nuovi impiegati, ecc. potessero per incanto risolvere i problemi che i politici attuali non hanno saputo risolvere fino ad oggi, riuscendo però, questo sì, a dissanguare sia i Veneti che i Lombardi .

Continuino a fare quello che hanno sempre fatto: vadano a chiedere a Biasi i soldi per tirare avanti in qualche maniera, facendo finta di vendergli i pezzi di una città che è già sua da illo tempore.

Contenuti correlati

Il ruolo dei sindaci
Il ruolo dei sindaci I sindaci e più in generale le amministrazioni comunali hanno il compito di tutelare la salute dei cittadini e l'integrità del  territorio che viene loro a... 1074 views Mario Spezia
Contrade
Contrade Come cambia l'economia rurale, tra monocoltura, civiltà dell'auto, ricchezza e valore dei terreni. Può il comportamento virtuoso di pochi cambiare il ciclo econ... 1048 views Michele Bottari
Come sopravvivere all'era digitale
Come sopravvivere all'era digitale Il libro del nostro redattore Michele Bottari sarà presentato in anteprima assoluta a Verona, alla Sobilla, il 28 febbraio alle 20:30 La Sobilla è a Verona, in... 1474 views Michele Bottari
Il carro del dio dell'oro
Il carro del dio dell'oro E' tutto un fiorire di iniziative che vorrebbero proporre una viticoltura rispettosa dell'ambiente e della biodivesità, ma in realtà nascondono una avidità smod... 1345 views Mario Spezia
I nostri amministratori
I nostri amministratori Selci, uomini preistorici, attentati e carabinieri nella testa dei nostri amministratori. Gian  Antonio Stella sul Corriere della sera del 6 luglio 20... 926 views Mario Spezia
Il Federalismo retrocede il Catullo ad Aeroporto di serie B
Il Federalismo retrocede il Catullo ad Aeroporto di serie B Il federalismo arriva anche negli aeroporti e si abbatte come un fulmine sull'aerostazione di Verona.Infatti il Valerio Catullo dovrà rassegnarsi a un ruolo di ... 790 views giorgio_montolli
3 - A ruota dei mille
3 - A ruota dei mille L' ultimo appassionante resoconto del viaggio in bici attraverso l' Italia, con osservazioni ed annotazioni davvero sorprendenti. Dopo Teano ci dirigiamo a... 961 views tina_gia_flavio_valeriano
Seedelio, il portale del solare "etico"
Seedelio, il portale del solare "etico" Segnali di vita dalla "green economy" veneta: fra Vicenza e Belluno è nato "Seedelio", un portale web per favorire l'incontro tra domanda e offerta di impianti ... 855 views giulio_todescan