Mentre in città virtuose si celebrava la Repubblica dando cittadinanza a bambini nati in Italia da genitori stranieri, a Verona qualcuno imbrattava la sinagoga con scritte naziste. I soliti quattro idioti? L'opinione dell'Associazione Nazionale ex deportati nei campi nazisti.

La sezione veronese dell'ANED, Associazione Nazionale ex deportati nei campi nazisti, condanna l'oltraggio alla Sinagoga di Verona, da parte di chi ha disegnato due svastiche, una stella di David e la scritta "Juden" sulla facciata, riportando alla memoria uno dei periodi più oscuri della storia, con 11 milioni di persone finite nell'orrore dei Campi perché considerate ‘diverse', ebrei, politici, omosessuali, zingari, ‘asociali', disertori… L'azione antisemita è tanto più odiosa perché ancora una volta prende di mira una comunità che ha orrendamente sofferto a causa dell'ideologia nazista e fascista.

Ma, oltre alla dura condanna, quest'ennesima azione di stampo nazista desta grande preoccupazione negli ex Deportati veronesi, perché non è la prima volta che in città appaiono simili scritte, come avvenuto difronte al cimitero ebraico e, addirittura, sui cartelloni elettorali in Piazza Vittorio Veneto durante la scorsa campagna elettorale.

Così come ci preoccupa la minimizzazione di questo come di altri sanguinosi e terribili episodi avvenuti in città, attribuiti a ‘quattro idioti': come i ‘quattro idioti' che hanno aggredito e ucciso Nicola Tommasoli, i ‘quattro idioti' che hanno impedito un'assemblea all'università il 12 febbraio, i ‘quattro idioti' che hanno inscenato una notte di violenza il 22 marzo nei locali di Veronetta per festeggiare la laurea di un esponente di Casapound, consigliere della terza circoscrizione eletto nella lista civica Tosi.

Non si può continuare a parlare di "esigua minoranza" e di "episodi isolati" ( …peraltro spesso giustificati anche da esponenti politici locali eletti) quando, purtroppo, a Verona e in Veneto c'è una delle più' forti presenze a livello nazionale di persone e gruppi organizzati che si richiamano esplicitamente al nazismo e al fascismo.

Il ritorno, non solo a Verona ma in tutta Italia, di chi si autodefinisce ‘fascista del terzo millennio' è segnale molto inquietante di un'ideologia che trova nuovo vigore nella caduta della tensione democratica e dei valori antifascisti: la nostra Associazione, grazie alla testimonianza dei sopravvissuti, ancora oggi vigila e oppone con forza, anche con l'apertura alle giovani generazioni che continuano la trasmissione della Memoria, i valori dell'Antifascismo e della Costituzione nata dalla Resistenza.

La Sezione veronese dell'ANED

Contenuti correlati

Sabotaggio 1: essere anonimi
Sabotaggio 1: essere anonimi Conosciuta la barbarie dell'Uber economy, vediamo come intralciarla, riscoprendo la nobile arte del sabotaggio. Prima arma: l'anonimato. La bestia si nutre dell... 1687 views Michele Bottari
Nuovo collettore del Garda: situazione, obiettivi e proposte.
Nuovo collettore del Garda: situazione, obiettivi e proposte. Abbiamo letto le molte dichiarazioni, spesso fantasiose e fuorvianti, di politici e tecnici.Cerchiamo di capire, da un punto di vista ambientale, a che punto si... 3352 views Mario Spezia
Erbe
Erbe La parola erba indica tutte le piante con fusto basso e non legnoso soggette a rinnovamento annuale.Ci sono erbe commestibili, erbe aromatiche, erbe officinali.... 1825 views Mario Spezia
5G: arrivano i pompieri
5G: arrivano i pompieri Basta sperimentazioni imposte d'ufficio da sindaci compiacenti. Parte ora una nuova strategia di comunicazione sul 5G. L'amico scienziato che rassicura e dialog... 2735 views Michele Bottari
Il cemento sul giornale
Il cemento sul giornale Grande prova di giornalismo del Bugiardello, che conferma la sua indipendenza e l'attenzione per la pluralità delle opinioni in campo.La sezione di Epidemiologi... 1063 views Mario Spezia
Il PAT di Negrar
Il PAT di Negrar Shadows and lightL' Amministrazione Comunale di Negrar ha approvato il nuovo Piano Regolatore del Comune, che adesso si chiama PAT (piano di assetto del territo... 1190 views Mario Spezia
Gigaro italiano, Arum italicum, Araceae
Gigaro italiano, Arum italicum, Araceae Capita spesso di vedere i suoi fiori color bianco-panna sui bordi delle strade, soprattutto nelle zone umide. Assomiglia alla calla (appartengono alla stessa fa... 1564 views Mario Spezia
Il suolo, un organismo vivente
Il suolo, un organismo vivente L'uso massiccio in agricoltura di prodotti di sintesi come fertilizzanti, diserbanti e antiparassitari ha contribuito, negli anni, a ridurre la naturale attivit... 1550 views fondazione_le_madri