Martedì 24.04.2012 ore 21.00 INCONTRO CON I CANDIDATI SINDACI DI VERONA E LA CITTADINANZA PRESSO: IL CENTRO POLIFUNZIONALE di Via Anselmi a San Massimo

Nonostante sia passato parecchio tempo dalle nostre ultime iniziative a favore del "parco per la città", il nostro interesse è sempre vivo e vigile, per questo vi segnaliamo che ultimamente sono riprese delle attività inerenti la ex-cava speziala che potrebbero essere preoccupanti visto che di solito tali iniziative sono sempre state mirate ad attività che contrastano con la ferma volontà del quartiere di un recupero positivo di questa area che per lunghi anni è stata una spina nel fianco dei cittadini di San Massimo.

Ci riferiamo alla costruzione di una nuova pesa e del ripristino di uffici e container all'ingresso posto in via Lugagnano, nonché movimenti di mezzi all'interno dei tracciati solcati dalle ruspe. Sono stati effettuati inoltre dei carotaggi, questi potrebbero essere dovuti all'ingiunzione da parte degli uffici preposti comunali di controlli sul terreno (come da verbale 20.11.2011- conferenza dei servizi) e sui rifiuti posti nel sottosuolo durante gli anni di discarica abusiva che abbiamo dovuto sopportare per il disinteresse di chi avrebbe dovuto vigilare e far rispettare le leggi in quel periodo.

Un dato invece positivo è che, a seguito di un preciso e metodico calcolo effettuato da personale competente, è stato stimato che la presenza di piante, molte ad alto fusto, sia intorno al numero, per difetto, di circa 32000.( il calcolo è stato fatto suddividendo la superficie in aree omogenee, avvalendosi di foto aeree e da rilievi in campagna invernale dall'alto dei bordi della cava).

A questo punto è doveroso, come accaduto numerose volte nel passato, mettere in moto delle iniziative ed azioni per arginare e contrastare un possibile ennesimo tentativo di speculazione ai danni dei cittadini tutti, non solo quindi del quartiere visto l'estensione dell'area interessata, coinvolgendo chiunque possa portare un apporto concreto e positivo alla nostra causa, che è bene ricordare mira solamente a concretizzare un nostro diritto sancito per una vita migliore, di qualità e di salute. Non siamo così ingenui da pensare che le vergognose azioni degli anni scorsi non siano più possibili, ma che una nuova coscienza ecologica e di diritti riconosciuti sia più sentita e presente nel cuore della gente e dei nostri amministratori, questo per lo meno ce lo auspichiamo, ricordando che la circoscrizione, il comune e la provincia hanno votato all'unanimità contro ogni intervento di riempimento della ex-cava speziala.

Purtroppo le troppe esperienze e casi ci insegnano che ogni tipo di riempimento, o di bonifica, che di solito preparano il terreno per interventi dello stesso tipo, sono sempre causa di abusi, non sono di per sè controllabili seriamente, portano anni di traffico, disagi ed inquinamento, per risultato finale avere una ulteriore speculazione edilizia di qualche tipo con ulteriori pressioni sul territorio e sull'ambiente che a questo punto si dovrebbe solamente lasciare fare il proprio corso come ci dimostra la realtà oggettiva dello stato attuale della ex-cava.

Chiediamo quindi fermamente, ancora una volta, di fermare quasivoglia progetto mirato a stravolgere lo stato attuale, un bosco di più di 30000 piante, una prova di quanto la natura sappia rigenerarsi nonostante tutto.

Il comitato UN PARCO PER LA CITTA' 

www.unparcoperlacitta.it ...

Contenuti correlati

Parco dell'Adige?
Parco dell'Adige? Si ride per non piangere. Amaramente. Viviamo in una delle città più inquinate di una delle zone più inquinate del pianeta. Centinaia di migliaia di tubi di sca... 881 views dallo
La Francia chiede a 150 cittadini estratti a sorte di proporre soluzio...
La Francia chiede a 150 cittadini estratti a sorte di proporre soluzio... Un esercizio di democrazia diretta di grande respiro.Per 6 fine settimana, distribuiti fino al 26 gennaio, i 150 si riuniranno per elaborare delle proposte cond... 964 views Mario Spezia
Velenitaly
Velenitaly Non è ficcando la testa nella sabbia che si risolvono i problemi.Grande euforia in questi giorni sulla stampa locale e nazionale per il Vinitaly. Titoli roboant... 742 views Mario Spezia
L'ISPRA dice no alla legge regionale sull'addestramento dei cani da ca...
L'ISPRA dice no alla legge regionale sull'addestramento dei cani da ca... La Regione Veneto ha approvato una legge che consente l'allenamento dei cani da caccia tutto l'anno, mettendo a rischio mammiferi e uccelli. L'ISPRA risponde ad... 629 views andrea_zanoni
operafortefestival
operafortefestival Dal 21 giugno al 18 luglio al Forte Santa Caterina - via del Pestrino - teatro, cinema e musica. Programma completo.la nuova cittadella delle arti e della cultu... 644 views Mario Spezia
Di chi ha paura l' uomo nero?
Di chi ha paura l' uomo nero? Il Tribunale di Verona ordina al Sindaco Tosi di fare il referendum sul Traforo.Nel giugno di quest' anno il Comitato contro il Traforo ha chiesto di indir... 609 views Mario Spezia
Settis, il Lazzareto e il Parco dell'Adige
Settis, il Lazzareto e il Parco dell'Adige Mercoledì 16 maggio, ore 17.00, presso la Sala riunioni del Banco Popolare di Verona, piazza Nogara 2.SALVATORE SETTISRiflessioni intorno a:PAESAGGIO COSTITUZIO... 880 views Mario Spezia
Uber Economy 4: invarianza
Uber Economy 4: invarianza Continua l'analisi dell'economia web 2.0. I vantaggi delle innovazioni tecnologiche scemano non appena diventano di dominio pubblico. Gli svantaggi, invece grav... 922 views Michele Bottari