Martedì 24.04.2012 ore 21.00 INCONTRO CON I CANDIDATI SINDACI DI VERONA E LA CITTADINANZA PRESSO: IL CENTRO POLIFUNZIONALE di Via Anselmi a San Massimo

Nonostante sia passato parecchio tempo dalle nostre ultime iniziative a favore del "parco per la città", il nostro interesse è sempre vivo e vigile, per questo vi segnaliamo che ultimamente sono riprese delle attività inerenti la ex-cava speziala che potrebbero essere preoccupanti visto che di solito tali iniziative sono sempre state mirate ad attività che contrastano con la ferma volontà del quartiere di un recupero positivo di questa area che per lunghi anni è stata una spina nel fianco dei cittadini di San Massimo.

Ci riferiamo alla costruzione di una nuova pesa e del ripristino di uffici e container all'ingresso posto in via Lugagnano, nonché movimenti di mezzi all'interno dei tracciati solcati dalle ruspe. Sono stati effettuati inoltre dei carotaggi, questi potrebbero essere dovuti all'ingiunzione da parte degli uffici preposti comunali di controlli sul terreno (come da verbale 20.11.2011- conferenza dei servizi) e sui rifiuti posti nel sottosuolo durante gli anni di discarica abusiva che abbiamo dovuto sopportare per il disinteresse di chi avrebbe dovuto vigilare e far rispettare le leggi in quel periodo.

Un dato invece positivo è che, a seguito di un preciso e metodico calcolo effettuato da personale competente, è stato stimato che la presenza di piante, molte ad alto fusto, sia intorno al numero, per difetto, di circa 32000.( il calcolo è stato fatto suddividendo la superficie in aree omogenee, avvalendosi di foto aeree e da rilievi in campagna invernale dall'alto dei bordi della cava).

A questo punto è doveroso, come accaduto numerose volte nel passato, mettere in moto delle iniziative ed azioni per arginare e contrastare un possibile ennesimo tentativo di speculazione ai danni dei cittadini tutti, non solo quindi del quartiere visto l'estensione dell'area interessata, coinvolgendo chiunque possa portare un apporto concreto e positivo alla nostra causa, che è bene ricordare mira solamente a concretizzare un nostro diritto sancito per una vita migliore, di qualità e di salute. Non siamo così ingenui da pensare che le vergognose azioni degli anni scorsi non siano più possibili, ma che una nuova coscienza ecologica e di diritti riconosciuti sia più sentita e presente nel cuore della gente e dei nostri amministratori, questo per lo meno ce lo auspichiamo, ricordando che la circoscrizione, il comune e la provincia hanno votato all'unanimità contro ogni intervento di riempimento della ex-cava speziala.

Purtroppo le troppe esperienze e casi ci insegnano che ogni tipo di riempimento, o di bonifica, che di solito preparano il terreno per interventi dello stesso tipo, sono sempre causa di abusi, non sono di per sè controllabili seriamente, portano anni di traffico, disagi ed inquinamento, per risultato finale avere una ulteriore speculazione edilizia di qualche tipo con ulteriori pressioni sul territorio e sull'ambiente che a questo punto si dovrebbe solamente lasciare fare il proprio corso come ci dimostra la realtà oggettiva dello stato attuale della ex-cava.

Chiediamo quindi fermamente, ancora una volta, di fermare quasivoglia progetto mirato a stravolgere lo stato attuale, un bosco di più di 30000 piante, una prova di quanto la natura sappia rigenerarsi nonostante tutto.

Il comitato UN PARCO PER LA CITTA' 

www.unparcoperlacitta.it ...

Contenuti correlati

Strage a Firenze: non è la follia di un singolo.
Strage a Firenze: non è la follia di un singolo. Questi nostri amici di Firenze intervengono sul tristissimo episodio di razzismo avvenuto nel capoluogo toscano. Noi a Verona ci ricordiamo di Nicola Tommasoli,... 815 views Mario Spezia
La TAV alla prova del portafoglio
La TAV alla prova del portafoglio A fine febbraio un ente terzo certificherà il preventivo di spesa per la tratta Torino-Lione. La cruda mannaia dei conti è l'unico avversario che i magna-franch... 934 views Michele Bottari
Marezzane non si tocca
Marezzane non si tocca Domenica 11 Ottobre IV edizione dalla Marcia in difesa dell' Oasi di Marezzane. Con la nostra partecipazione diciamo basta al cemento e ai cementificatori.Maran... 755 views Mario Spezia
Il movimento lento
Il movimento lento Per trovare parole di buonsenso su turismo e mobilità dobbiamo risalire a Vittorio Cavazzocca Mazzanti, un uomo a cavallo tra due secoli.Vittorio Cavazzocca Maz... 939 views attilio_romagnoli
Il Difensore Civico sul Traforo
Il Difensore Civico sul Traforo Il Difensore civico in difesa del diritto di informazione dei cittadini. Le osservazioni del Comitato sulle considerazioni dell'assessore GiacinoI cittadini han... 768 views alberto_sperotto
Dona il 5x1000 al Carpino
Dona il 5x1000 al Carpino Il codice fiscale dell'associazione Il Carpino è 93196980234. Abbiamo bisogno del contributo di tutti per finanziare le nostre iniziative, che mirano alla tutel... 806 views Mario Spezia
Lega e legalità
Lega e legalità Termini simili, radici diverse.Lega da legare, mettere insieme, riunire, riunirsi.Legalità da lex, legge.Ci si può riunire per scopi molto diversi, più o meno l... 795 views Mario Spezia
Quanto inquinano i vigneti?
Quanto inquinano i vigneti? Questa lettera, spedita dal Prof. Raffaello Cossu al giornale L'Arena il 01 febbraio 2012, ci da una idea abbastanza precisa dell'impatto ambientale dei vigneti... 1034 views Mario Spezia