Girovagando per mari e monti, ci siamo trovati dentro a questa meravigliosa rappresentazione sull'isola di Marettimo.

 

Il punto di incontro è un'isoletta, la più lontana e la meno abitata dell'arcipelago delle Egadi. Un'isola ricca di storia e di suggestione, quasi inaccessibile a parte alcuni sentieri molto simili a quelli che potremmo trovare sulle nostre Dolomiti. Un'isola senza strade e senza macchine. In un unico paesino vive una comunità di 150 persone, ma fino agli anni '60 c'erano 1500 fra pescatori, naviganti, salatori di pesce, allevatori,  agricoltori, apicoltori (Marettimo prende il nome dal Timo e il miele di timo un tempo era molto apprezzato).

E' percorsa da un crinale dolomitico che raggiunge i 685 metri di altezza, è ricca di sorgenti e possiede un patrimonio naturalistico di straordinaria importanza.

I Greci la chiamavano Hierà Nèsos, Isola Sacra.

Ci sono resti ben conservati di epoca romana e bizantina, ma Samuel Butler è andato oltre e si è convinto che questa isoletta fosse la vera Itaca e che l'Odissea descriva le isole e le coste della Magna Grecia, piuttosto che del mar Ionio e del Peloponneso. Una convinzione poco giustificata da un punto di vista filologico, ma molto avvincente dal punto di vista letterario. E' pur vero che Itaca,  incastrata com'è fra l'isola di Cefalonia e la Grecia continentale, si affaccia sullo stesso mare che bagna la Magna Grecia. 

Samuel Butler nasce in Inghilterra nel 1835  e muore alla fine degli anni '90. Grande studioso ed originale scrittore e pensatore, fu dapprima un appassionato sostenitore delle teorie darwiniane, ma poi, influenzato dalla lettura di Lamark e di J. Mivart, prese le distanze da Darwin e dalle sue teorie. Egli riteneva che "una mente creativa"  potesse influire sul processo evolutivo e questa idea è coerente con la sua convinzione che Omero, Ulisse, i Ciclopi  e la maga Circe fossero degli autentici siciliani e che l'autore dell'Odissea non fosse Omero, ma una principessa trapanese nascosta nella figura di Nausicaa. The Authoress of the Odyssey è il titolo del libro in cui espone questa sua originale teoria. Va anche ricordato che Robert Graves, il più autorevole studioso inglese di mitologia greca, ha ripreso questa ipotesi nel suo romanzo storico: Homers's Daughter.

Butler scrisse anche un'altra storia, che ebbe grande fortuna per tutto il ‘900 e fu ripresa successivamente da Aldous Huxley, Isaac Asimov, Deleuze e Guattari. Il titolo, Erehwon, non ha alcun senso ed è la scrittura al contrario di nowhere, nessun posto.

In questo libro Butler racconta di un paese immaginario dove i malati vengono messi in prigione, i delinquenti vengono curati, i luoghi di culto sono banche musicali dove si specula sulle ricompense eterne, la scuola insegna la tirannia della maggioranza sulla genialità e dove sono state bandite le macchine, che avrebbero prima o poi ridotto gli uomini in schiavitù. Il Nostro ironizza sulla selezione darwiniana e prospetta un nuovo scenario della lotta per la sopravvivenza, quello dell'antagonismo tra la macchina e l'uomo. Siamo nel 1864!

Di tutto questo ha raccontato giovedì scorso Marco Paolini alle Case Romane di Marettimo, accompagnato dai suoni straordinariamente suggestivi che Mario Brunello estraeva dal suo violoncello, nascosto ora nella chiesetta bizantina, ora nella casa romana, ora nella cisterna greca, in una atmosfera evocativa che ci ha trasportati tutti lontano nello spazio e nel tempo.

www.youtube.com ...

Contenuti correlati

Chiare, fresche e dolci acque
Chiare, fresche e dolci acque 26 marzo 2011 - Ore 14.00 - Roma - Piazza della Repubblica: Manifestazione nazionale   VOTA SI' AI REFERENDUM PER L'ACQUA BENE COMUNE! SI' per fermare il n... 1921 views redazione
La querelle dei camosci decollati
La querelle dei camosci decollati Chi è stato? L'Arena ha interrogato i dirigenti delle associazioni dei cacciatori e della polizia provinciale.Le risposte sono contraddittorie e poco credibili.... 1620 views Mario Spezia
L'Acidanthera
L'Acidanthera I fiori di Acidantera impreziosivano i giardini e gli orti delle nostre nonne durante i mesi di agosto e settembre, inondando le aiuole e le case di fragranze a... 2642 views Mario Spezia
Il costo dei cambiamenti climatici
Il costo dei cambiamenti climatici "Freddo, pioggia e neve per tutto il mese di maggio: altro che temperature equatoriali e inaridimento dei terreni. Quindi la storia dei cambiamenti climatici è ... 1655 views Mario Spezia
I giovedì della Botanica 2012
I giovedì della Botanica 2012 Una iniziativa di grande qualità promossa dal Museo Civico Rovereto: Quindicesimo ciclo di conferenze sulla flora del Trentino, ogni giovedì dal 1 al 29 marzo 2... 1275 views Mario Spezia
Italia! Italia!
Italia! Italia! Parte da Verdi il canto-racconto che Bepi De Marzi e Alessandro Anderloni conducono sabato 19 marzo alle ore 21 al Teatro Stimate di Verona con Italia! Italia! ... 1628 views redazione
La marcia delle 441 cariole
La marcia delle 441 cariole Espropriati dei propri beni e dei propri diritti: domenica 21 marzo da Porta Palio a Piazza Bra'Domenica 21 marzo da Porta Palio a Piazza Bra':Ore 11.... 1543 views redazione
Giovanni Meloni è partito per un viaggio senza ritorno
Giovanni Meloni è partito per un viaggio senza ritorno Domenica 3 marzo Giovanni si è spento nel reparto di Pneumologia di Borgo TrentoCi ha lasciato un caro amico ed uno dei protagonisti più significativi del panor... 3712 views Mario Spezia