Lunedì 18 novembre 2019, alle ore 21, presso il Teatro Modus, Verona, colloquio pubblico su tecnologia, economia, potere.

Come la tecnologia digitale condiziona il pensiero. Con Davide Marchi.

Lunedì 18 novembre 2019, alle ore 21, presso il Teatro Modus, Piazza Orti di Spagna (San Zeno), Verona, Davide Marchi ci parlerà dei meccanismi di base del pensiero umano, e di come questo sia seriamente messo in pericolo dalla tecnologia digitale.

L'incontro ha come titolo "Pensiero Cibernetico - Come la tecnologia digitale condiziona il pensiero."

"Nella mia ricerca, che dura da anni," spiega Marchi, "cerco di capire gli aspetti più pericolosi dell'attuale sistema ipertecnologico. Un sistema che, usando tecnologie e tecniche sofisticate, mira all'alterazione dei nostri processi cognitivi, con l'obiettivo finale di riprogrammare l'essere umano."

Lo smartphone, che su queste pagine abbiamo bollato come L'arma finale, è appunto uno dei principali strumenti dell'alterazione del nostro pensiero. Essendo estremamente veloce e potente, si comporta come se avesse un'anima propria, che interagisce con la nostra, facendo di noi un ibrido, una specie di cyborg estremamente docile e condizionabile, preda della Bestia, ovvero il potere cyber-economico dei giorni nostri.

Secondo Marchi, il nostro è il "Mondo delle Idee", e qualsiasi nostra azione è finalizzata alla generazione di nuove idee. "La vita di un essere senziente non avrebbe senso privata della facoltà di pensare, immaginare, teorizzare, fantasticare, sognare, in sintesi provare emozioni."

"Industrie tecnologiche e governi hanno ben compreso l'importanza strategica di tutto ciò e oggi grazie alle ipertecnologie, con l'aiuto di neuroscienziati e neuroinformatici studiano come prevedere e dirigere le nostre idee, creare finte aspettative e bisogni indotti," continua Marchi, che conclude: "Vogliamo lasciare loro carta bianca?"

Fondatore e primo presidente dell'associazione OS3, attratto da sempre dai modelli di vita biosostenibili, per natura vicino al pensiero antroposofico e lontano da ogni appartenenza, Davide Marchi è consulente informatico del settore Free Software, e opera in ambito tecnico e didattico.

L'incontro fa parte del percorso Prove di futuro - Colloqui pubblici su tecnologia, economia, potere, ed è organizzato dal teatro Modus, in collaborazione col gruppo EXIT, tenuto a battesimo proprio dalle pagine di Veramente.org.

Durante le serate, sarà possibile acquistare il libro "Come sopravvivere all'era digitale" di Michele Bottari.

Contenuti correlati

5G: arrivano i pompieri
5G: arrivano i pompieri Basta sperimentazioni imposte d'ufficio da sindaci compiacenti. Parte ora una nuova strategia di comunicazione sul 5G. L'amico scienziato che rassicura e dialog... 2381 views Michele Bottari
Fregatura 4.0
Fregatura 4.0 Industria 4.0. Affrontare la svolta che ci attende significa prima di tutto fornire un'adeguata informazione soprattutto sui pericoli che essa comporta, e poi r... 1382 views Michele Bottari
Zaia e la sanità della sorveglianza
Zaia e la sanità della sorveglianza Google ha intenzione di papparsi la sanità pubblica e, come al solito, lo farà in un sol boccone. Il politico più amato dagli Italiani, invece di ostacolarla, h... 3660 views Michele Bottari
Uber economy 6: stupidera
Uber economy 6: stupidera I social media sono uno strumento di controllo politico, e la frivolezza dei contenuti veicolati è funzionale a questo controllo. Non solo facebook e compagnia ... 1121 views Michele Bottari
L'intelligenza della Bestia
L'intelligenza della Bestia La Bestia e la minaccia dell'intelligenza artificiale. Non cyborg in guerra contro gli umani, ma algoritmi auto-apprendenti che sfuggono al controllo di program... 1379 views Michele Bottari
Uber economy 5: piedi di argilla
Uber economy 5: piedi di argilla Il colosso è grande e forte, ma fragile. Proviamo a smascherare il potere dei giganti della web-economy. Conoscere l'avversario prima di imparare la nobile arte... 1039 views Michele Bottari
Facebook: è il sistema che è marcio
Facebook: è il sistema che è marcio I ragazzi di Cambridge Analytica sono effettivamente dei mariuoli, ma sotto accusa è l'intero web 2.0, in cui pochi enti privati trafficano i nostri dati impune... 1549 views Michele Bottari
I ricchi uccidono il pianeta
I ricchi uccidono il pianeta La ricchezza rovina il nostro pianeta. Inoltre, ostacola anche la necessaria trasformazione verso la sostenibilità, condizionando le relazioni di potere e gli s... 2345 views Michele Bottari