Quando il vecchio porco con Ermes, il suo esercito di mignotte e ruffiani e di nordici zotici sognanti ci avrà sbaragliato per l'ultima volta, discenderemo mesti Eridano accompagnati dalle lacrime delle Eliadi sui nostri visi, accarezzati dai pennacchi ormai rinsecchiti di glauche cannucce palustri.

Le foglie dei pioppi argentei e degli scuri alni fuggiranno assieme a noi, schivando, atteriti ma fieri, i tentacoli di Cemento e Asfalto, che cercheranno inutilmente di avvinghiarci  a loro.

Un'ultima farfalla si poserà sulle nostre spalle, ma subito cadrà dietro di noi, con le ali spezzate.

Affideremo le sorti allo Zefiro che sospingerà le nostre barche di carta tra i flutti e le procelle, dove ci guideranno costellazioni di lucciole.

Conosceremo Miranda e la magia di Prospero, al fine ingoiati dalle onde.

Dolci naufraghi a Zante o Ragusa. O risveglio fradicio, metafisico, davanti alla Cattedrale di Trani scintillante di luce tra i riverberi delle onde? ...

Federico ci insegnerà l'arte della Falconeria. Masserie remote tra viti primitive, dove le nuvole sono già mare e si confondono con la fragranza delle zagare.

Ritorneremo all'olivastro e la dura terra ci spezzerà la schiena. Ancora.

Natura misteriosa, animali, bestiari medievali. Via, via  dalla Tekné!

La luna, ridiventata madre, cullerà i nostri sogni e tornerà a parlarci e risponderci affettuosamente.

Rispetteremo i suoi cicli e rispetteremo il giorno e la notte. Rispetteremo gli alberi.

Gli animali. Il vento e le nuvole, La tempesta e la grandine.

Memori del disfacimento e de l'hybris padana, assassina di Gaia.

Ma lontani!

Lontani da mignotte, ruffiani e nordici zotici ignoranti.

Lontani dall'Isola di Circe.

Note

Vecchio porco con Ermes: Odisseo con Mercurio, da Omero, Odissea

Eridano e le Eliadi: mito di Fetonte

ma subito cadrà dietro di noi: Cymbaline dei Pink Floyd

Miranda e Prospero: la Tempesta di Shakespeare

Dolci naufraghi: l'Infinito di Leopardi

Zante: Ugo Foscolo

Federico II di Svevia e De arte venandi cum avibus

Masserie remote: ritorno a Urupia

La luna tornerà parlarci; in contrapposizione a quella del Pastore errante di Leopardi

Rispettermo i suoi cicli: Pugnetto di Dino Coltro

Gaia: sensu olistico di James Lovelock

hybris : -

Circe: la maga che trasformava gli uomini in maiali, Odissea Omero.

Contenuti correlati

Vis medicatrix naturae
Vis medicatrix naturae Dall'associazione Erbecedario due corsi sulle erbe in cucina.Durante l'Inverno e l'inizio Primavera ERBECEDARIO s'impegna nell'attivittà didattica che quest'ann... 661 views associazione_erbecedario_della_lessinia
Trump: preoccupiamoci, ma non troppo
Trump: preoccupiamoci, ma non troppo Male, malissimo, ma non tutto a rotoli. La vittoria di Trump potrebbe rivelarsi a doppia faccia, soprattutto per chi sta fuori dagli USA."La situazione politica... 600 views Michele Bottari
Città libere dai pesticidi
Città libere dai pesticidi E’ possibile gestire le aree verdi delle nostre città senza pesticidi? La gestione sostenibile del verde urbano: metodi e buone pratiche. Come?Webinar è un ... 1056 views Mario Spezia
Pesticidi: 3 obbiettivi minimi
Pesticidi: 3 obbiettivi minimi L'impiego spropositato di pesticidi nel nostro territorio è noto a tutti. Ora si tratta di capire come affrontare questa situazione in un'ottica di riduzione de... 627 views Mario Spezia
Il futuro della Bestia – Psico-patologia del 5G
Il futuro della Bestia – Psico-patologia del 5G Lunedì 13 gennaio, ore 21, presso il teatro Modus a San Zeno, Verona, un incontro sui pericoli del 5G, tecnologia che vede Verona tra le città più esposte. Il ... 1192 views Michele Bottari
Il mischione di Cresco
Il mischione di Cresco Il presidente di AGS propone da qualche tempo un mischione di piste ciclabili e collettore con il rischio concreto di creare problemi nuovi senza risolvere i ve... 831 views Mario Spezia
La centrale dell'ecofighetto
La centrale dell'ecofighetto Occupano preziose risorse agricole, spendono di più di quello che producono, succhiano soldi pubblici più di una commissione parlamentare e inquinano più di una... 1041 views Michele Bottari
Il cementificio si mangia Marezzane
Il cementificio si mangia Marezzane Valpolicella, cemento, vino: un triangolo difficile da gestire.A confronto le posizioni del cementificio e delle associazioni ambientaliste.E' stato presentato ... 563 views Mario Spezia