Gli umani non sono l'unica specie sovrappopolata e distruttiva che ha subito l'alluvione: il punto di vista delle nutrie. Il fogliettone di Veramente.org

"No non è possibile", scuoteva la testa Nutrielli, l'ingegnere capo di Nutrilandia, il perito incaricato di redigere la relazione che doveva chiarire le cause della disastrosa alluvione che aveva colpito Nutriaforte di Topone e la provincia di Nutrienza.

Subito si erano levate su TV e giornali le voci di chi la sa lunga sull'argomento. Ma che in realtà non sa un bel niente! Tali voci costituivano però un fastidioso rumore che si aggiungeva alle informazioni accumulate dall'Ingegner Nutrielli.

Aveva cominciato il Presidente della Provincia di Nutrirona, appena successo l'evento. Dall'alto della sua acuta espressione facciale, Nutriozzi, al TGNutria 3, aveva infatti attribuito le colpe agli attivisti di Nutriamabiente e WWF per la Nutria.

I soliti demagoghi, ma anche qualche tecnico (ovviamente di serie B), avevano individuato subito nell'Uomo la causa principale del disastro. Troppo facile! In questa maniera si sviava l'attenzione dell'opinione pubblica dalle vere cause. Se mai ce ne fossero state.

Infine ci si era messo anche monsignor Nutrienti, che dalle colonne del giornale di Nutrirona, si era messo a pontificare sui vari colpevoli, proprio come il sindaco Nutriosi (che ha a dire la sua ogni giorno a 360 gradi su tutti gli argomenti)! "Ma di sicuro non è stato il dio Nutria", diceva don Nutrienti con il ditino alzato. Su questo, pur dall'alto della sua formazione razionale, Nutrielli aveva qualcosa da rimuginare. Infatti Nutriaso, il capo della Protezione Animale, da buon leghista (della Lega della Nutrianord, ndr), aveva dichiarato che avrebbe visto volentieri un'eruzione del Vesuvio. Eppure la disgrazia, stavolta, aveva colpito proprio un paese vicino a dove era nato Nutriaso: San Giovanni Nutrione.

Un segno?

Da buon ultimo, a questi discorsi privi di razionalità, si aggiungeva che al governo di Nutrilandia c'era Nutrisconi: ad ogni suo mandato le disgrazie si succedevano con frequenza impressionante.

Un caso?

Tuttavia la mente razionale di Nutrielli si rifiutava di prendere in considerazione queste eventualità, anche se martellavano in testa come un tarlo, e il suo piano d'attacco era veramente fenomenale, mai visto prima:



  • a) studiare lo sconosciuto mondo dell'Uomo;


  • b) studiare gli sviluppi urbanistici di Nutrilandia in seguito all'incredibile sviluppo demografico delle Nutrie degli ultimi trent'anni;


  • c) studiare le connessioni tra i due punti a) e b).




Aveva venti maledetti giorni per concludere lo studio e presentarlo alle Commissioni di Inchiesta di Nutrilandia.

Fine del primo capitolo. Leggi il secondo...

Contenuti correlati

La vera storia della strage del Maso
La vera storia della strage del Maso Un articolo della 'Rena' racconta una versione dei fatti. Ma noi abbiamo dei testimoni oculari.Si sa che le dimore in cui avvengono delitti particolarmente effe... 1055 views Mario Spezia
La prima guerra dell'acqua - ultima puntata
La prima guerra dell'acqua - ultima puntata Il fogliettone di Veramente.org - Evelina e il professor Petrella ora sono soli. Ma a Roma non li attende solo Jimmy Carter: la loro missione è in pericolo.Scar... 1235 views Michele Bottari
Ciaspole!
Ciaspole! Trasognata e poetica escursione sulle nevi."A segnalare l'arrivo dell'inverno, da sempre, è per primo lo scricciolo che si avvicina alle case degli uomini. E' i... 509 views dallo
In volo sulle ali di ...  due ruote. 1° puntata.
In volo sulle ali di ... due ruote. 1° puntata. Vent'anni di trasformazione del territorio veronese visti dalla Mountain bike.Sabato 22 novembre di primo pomeriggio accolgo l'invito di Mister Berlusconi. Esco... 529 views dallo
I venti giorni che sconvolsero Nutrilandia - Cap. 3
I venti giorni che sconvolsero Nutrilandia - Cap. 3 Il fogliettone di Veramente.org - Prosegue l'indagine dell'ing. Nutrielli, un tipo tosto, che non ama fermarsi alle apparenze. Nel problema dell'alluvione pare ... 1227 views dallo
Sicurezza nei boschi - prima puntata
Sicurezza nei boschi - prima puntata Avvincente giallo nel bosco. Un intricato caso di omicidio solleva, anche nell'ambiente silvano, l'inquietante problema della sicurezza.Sentite cosa mi è succes... 441 views dallo
Saugo e trombini
Saugo e trombini Disquisizioni sui "trecentomila fucili verdi".Domenica scorsa vado a ramengo in bici per la Lessinia con gli amici Stefano e Sandro, lo stambecco del Carega. Ar... 909 views dallo
La prima guerra dell'acqua - IV puntata
La prima guerra dell'acqua - IV puntata Il fogliettone di Veramente.org - La vita di Evelina è davvero appesa a un filo, ma lei non si arrende. Ora che ha in mano le prove del broglio, non può più tor... 689 views Michele Bottari