www.veramente.org
Informazione e ambiente veronese

Estetica dell'esistenza e ascesi ‘gay

 
2012 estetica dell esistenza ascesi 9099

Sabato 6 ottobre alle ore 18.30 presso il Circolo Pink di Verona (Via Scrimiari 7a - una traversa di via XX Settembre) si terrà una presentazione/discussione del libro di Gabriele Fedrigo: Estetica dell'esistenza e ascesi 'gay' - Appunti intorno a Michel Foucault. (QuiEdit, Verona, 2011)

La ricerca prende spunto dagli studi che il filosofo Michel Foucault dedica alla storia della sessualità in Occidente, in particolare alle pratiche degli aphrodisia (atti di piacere) nell'età greco-romana. Al centro di questo pratiche vi è la possibilità di fare del comportamento e del piacere sessuale uno strumento con cui dar forma alla propria esistenza.

Compito della ricerca è stato allora quello di scandagliare la possibilità di stilizzare la propria esistenza. Per Foucault l'esistenza non va infatti assunta in quanto tale, ma lavorata, stilizzata, cercando di dare ad essa "la forma più bella e compiuta possibile". Estetica dell'esistenza è quindi pratica/esercizio con cui il soggetto cerca di vivere/plasmare il proprio sé non più come mero ricettacolo di dispositivi di potere ma come esercizio continuo di stilizzazione. In questa prospettiva l'ascesi (esercizio) ‘gay' è contemporaneamente modalità dell'estetica dell'esistenza e possibilità di creare una comunità di piacere sottratta a quei dispositivi di sessualità che fanno della sessualità e del desiderio la verità del soggetto.

‘Gay' non rinvia ad alcuna essenza, ma diventa "arte di se stessi", e quindi tanto esercizio di liberazione dagli stereotipi che circondano ‘gay' quanto sperimentazione di esistenza individuale e comunitaria. Ecco perché, come afferma Foucault, "non bisogna essere omosessuali ma accanirsi a essere gay".

Dopo la presentazione ci sarà (per chi lo vorrà) un aperitivo (è programmata anche una cena: costo 10 €)

Scrivi un commento

Redatore: Mario Spezia

Ecco un'ottima occasione per passare dagli stereotipi alla conoscenza della realtà gay.