www.veramente.org
Informazione e ambiente veronese

Caro Salvini, devi fartene una ragione!

 

Volley, Mondiali donne: Italia alle Final Six contro Giappone e Serbia.

I nomi delle migliori atlete della nazionale italiana di pallavolo denunciano chiaramente l'origine africana.
LE STATISTICHE

Fin qui è stato il torneo di Paola Ogechi Egonu, che spicca nella classifica delle migliori realizzatrici: la combinazione tra schiacciate, muri e servizi la proietta in testa a quota 182.

Al secondo posto come miglior schiacciatrice c'è invece Myriam Sylla, con il 54.55% di riuscita sui 176 tentativi.

Anna Danesi è la regina del muro, Paola Egonu si piazza anche nella top 5 al servizio. "Questo è un Mondiale lunghissimo e dal prossimo round si farà ancora più duro", è il commento del libero Monica De Gennaro, che guarda avanti dopo le nove vittorie. Con le Final Six, il Mondiale delle azzurre entra nel vivo.

Scrivi un commento

Utente anonimo: Benito

La vera forza

l'Italia dell'integrazione è più forte della Cina e del Giappone
Utente anonimo: Maria

Paola Egonu

Sono 10 vittorie su 10, ma questa vale la semifinale. L'Italia batte 3-2 il Giappone padrone di casa (25-20, 22-25, 25-21, 19-25, 15-13 i parziali) e si assicura uno dei due posti che dal Pool G la proiettano alle sfide per le medaglie. Le azzurre sono state trascinate da un'immensa Paola Egonu che con oltre 30 punti ha letteralmente devastato le avversarie giapponesi. Una nazionale, quella nipponica, che ha comunque messo in grande difficoltà il sestetto di Davide Mazzanti e che esce a testa altissima da questa competizione. Domani, alle 9.10, le azzurre torneranno in campo per sfidare la Serbia in un match che deciderà il primo e il secondo posto nel girone.

Sulle spalle di Paola Egonu
Non è stata la miglior partita della nostra nazionale ma contava vincere e la vittoria è arrivata. Diventa tutto più facile quando puoi mettere in campo una ragazza di soli 19 anni che però è, probabilmente, il miglior opposto al mondo. Paola Egonu ha trascinato l'Italia nei momenti più difficili, in particolare nel tie-break dove la maggior parte dei palloni sono stati destinati a lei da parte di Ofelia Malinov. Palloni che la ragazza di Cittadella ha puntualmente messo a terra. Una prestazione maiuscola che però non oscura quella di altre sue compagne come Monica "Moki" De Gennaro, il libero che ha fatto vedere di non invidiar nulla alle maestre di difesa giapponesi.
https://sport.sky.it/volley/2018/10/15/final-six-mondiali-volley-donne-italia-giappone-risultato-set.html
Utente anonimo: Mauro

Discriminazioni a scuola a Lodi, vola la raccolta fondi

Il comitato della raccolta fondi di Lodi "Coordinamento Uguali Doveri" ha raggiunto il primo obiettivo e ha chiesto ai tanti italiani che hanno scritto e mandato soldi di sospendere le donazioni. Sono già arrivati 60mila euro, e in base ai bonifici si dovrebbe già salire a quota 90mila. Tutto questo servirà a tutelare i bambini figli di migranti che sono stati estromessi dai servizi della scuola grazie a quello che a molti è apparso un abuso politico della sindaca leghista della città, Sara Casanova. Infatti per aver diritto agli sconti su mensa e bus non basta la certificazione italiana dei redditi, ma documenti originali da paesi lontani e con burocrazie non molto efficienti.