www.veramente.org
Informazione e ambiente veronese

Ridi ridi coglione

 

Gli allarmi sul clima diventano sempre più pressanti e preoccupanti, ma non sembrano produrre alcun effetto.

28° nel Mar Baltico, roghi inarrestabili in California, picchi di calore mai raggiunti in Giappone. Le gigantesche correnti di aria calda presenti nella troposfera ci prospettano estati sempre più torride e fenomeni meteorologici sempre più violenti.
Comment l'Homme perturbe l'équilibre énergétique de la Terre (Come l'uomo modifica gli equilibri energetici della terra).
Les océans ont absorbé autant d'énergie en 18 ans que depuis 1860 (Gli oceani hanno assorbito negli ultimi 18 anni la stessa energia che avevano assorbito dal 1860 al 2000).
L'articolo di Le Monde pubblica alcuni grafici che indicano in maniera molto chiara l'incidenza delle attività umane sul clima.
https://www.lemonde.fr/les-decodeurs/visuel/2018/08/15/qu-est-ce-qui-rechauffe-reellement-la-terre_5342811_4355770.html

L'Artico si è scaldato più di tutto il resto dell'emisfero settentrionale, con conseguente riduzione delle differenze di temperatura tra il Polo Nord e l'Equatore. I ricercatori hanno studiato l'influenza del riscaldamento eccessivamente forte sull'Artico causato dai gas serra prodotti dai combustibili fossili. I dati mostrano che l'uomo sta modificando gli schemi di circolazione nel cielo, con effetti disastrosi, come dimostrano gli incendi del 2016 in Canada esaminati in uno dei due studi. "Delle gigantesche correnti d'aria avvolgono il pianeta nella parte alta della troposfera (la regione dell'atmosfera che dal suolo si estende fino a 10-15 chilometri), le cosiddette ondate planetarie - spiega Hans Joachim Schellnhuber, coautore di uno dei due studi - L'umanità sta creando il caos con questi enormi venti".
http://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/terra_poli/2018/08/20/lestate-classica-sparira-puo-diventare-sempre-piu-estrema-_fd9d11ee-9eea-4e9a-8d19-fa4fc823c06a.html

I dati pubblicati nelle ultime settimane mostrano come nel mar Baltico le acque superficiali abbiano raggiunto temperature oltre i 28°C, comparabili a quelle che vengono registrate nello stesso periodo nel Mediterraneo. Una conseguenza del lungo periodo caldo che ha interessato centro e nord Europa ormai da mesi e dal quale queste regioni non si sono ancora riprese.
https://www.meteoindiretta.it/giornale-meteo/24267/agosto-bollente-nel-mar-baltico-caldo-come-le-acque-del-mediterraneo/

California in fiamme. E' il peggiore incendio della storia dello stato quello cominciato il 27 luglio nella zona di Mendoncino, nel nord dello Stato sulla costa occidentale degli Stati Uniti. Nelle ultime ore, con la congiunzione di due fronti, il rogo si è trasformato in un inferno di fuoco: risultano inceneriti 114.850 ettari di terreno, una zona grande quanto l'intera Los Angeles.
Dei cinque incendi più devastanti della storia dello Stato, quattro sono avvenuti dopo il 2012.
http://www.repubblica.it/esteri/2018/08/07/news/california_devastata_dal_piu_vasto_incendio_della_sua_storia-203564669/

Non ha precedenti l'ondata di calore che da diversi giorni sta soffocando il Giappone, portando la colonnina di mercurio stabilmente vicino ai 40 gradi, tra i 4 e i 7 sopra la media stagionale. Il bilancio è pesante: 80 morti per infarto dall'inizio di luglio, 65 solo la scorsa settimana, tra cui un bambino di sei anni in gita con la scuola, con oltre 22.600 ricoveri in ospedale. Una emergenza tale che le autorità del Paese l'hanno classificata come "disastro naturale", e che preoccupa anche in vista delle Olimpiadi di Tokyo, che scatteranno fra due anni esatti, il 24 luglio 2020. Se la colonnina di mercurio dovesse toccare questi livelli il rischio per atleti e spettatori sarebbe altissimo.
http://www.repubblica.it/esteri/2018/07/24/news/giappone_ondata_di_calore_senza_precedenti_80_morti_oltre_22mila_ricoverati-202538010/

Scrivi un commento