Iscriviti alla newsletter della Zattera

Inserisci la tua email qui sotto e clicca su "Procedi"

L’archivione per mese

Rimessaggio in collina

Se a valle fervono i cantieri, a monte non si sta con le mani in mano. Anzi, è tutto un fiorire di iniziative. Si va dal rimessaggio per natanti, allo sbancamento selvaggio, ai cantieri veri e propri. Chissà se il Comune di Verona ha autorizzato questi interventi e sarebbe interessante capire quale progetto urbanistico per la collina ci sia dietro a queste autorizzazioni.

Variante 23: 6500 mq di cemento sulle colline

I documenti relativi alla Variante di Rimodulazione n. 23 Inviati alle Circoscrizioni il 21.10.2016 e il 25.10.2016 sollevano molte perplessità sia per l'impianto generale sia per le concessioni specifiche.

Verona investe sulla strada

1000 pedoni investiti con 17 morti negli ultimi 5 anni sono un bel risultato per una amministrazione che da 8 anni punta ad incrementare e a velocizzare il traffico cittadino. Tosi, Corsi e Altamura farebbero meglio ad ammettere che peggio di così non poteva andare.

Quali urgenze ambientali a Verona

Tre temi sui quali i candidati della varie liste, se davvero interessati all’ambiente, dovrebbero esprimersi nei prossimi giorni e lavorare nei prossimi anni.

Il Museo di Scienze Naturali all’Arsenale

Giorgio Massignan propone che il Museo di Scienze Naturali venga spostato in blocco all'Arsenale. In questa direzione Verona si era mossa già dalla fine del secolo scorso, fino a quando Tosi & C. diedero inizio alla roulette delle destinazioni museali.

15 o 1000 alberi non fanno lo stesso lavoro

Mentre ci si mobilita per il taglio di 15 platani domestici in Circonvallazione Colonnello Galliano, poco distante è stato raso al suolo un intero bosco nel totale disinteresse di partiti, associazioni e comitati cittadini.

Gli svincoli di Richeto, assessore al bancheto

Il carattere ossessivo compulsivo del nostro assessore preferito ha prodotto un nuovo progetto, che, anziché risolvere i problemi del traffico in Circonvallazione Colonnello Galliano, produrrà solamente l’abbattimento di una ventina di platani sani, robusti, belli ed utili.

Le Ville Venete della Valpolicella sono con Gabriele Fedrigo

Il sasso sta muovendo una frana. Su numerose ville venete della Valpolicella stanno comparendo le stesse scritte che Fedrigo ha appeso alle finestre della sua casa a San Vito di Negrar. L'intimidazione di Dal Negro sta ottenendo l'effetto opposto a quello desiderato. I proprietari delle ville si schierano con Fedrigo e l'iniziativa di protesta si sta estendendo a macchia d'olio.

Un nuovo piano casa?

Italia Nostra propone di bloccare gli enormi incentivi alle rinnovabili recuperando 12 miliardi di euro da investire in un piano nazionale di messa in sicurezza di territorio, edilizia monumentale, autostradale, ferroviaria e abitativa. Un costo? No, un investimento che crea lavoro e occupazione in tutto il Paese.

IKEA? Pessima idea

Aperto lo stabilimento IKEA di Pisa con il solito codazzo di polemiche per scorciatoie urbanistiche poco chiare. Stesso destino per Verona? La multinazionale, ma soprattutto i cittadini, farebbero bene a ripensarci.

I Comuni trasformati in agenzie immobiliari

foto mario spezia - Torri del Benaco - marzo 2013
L’incapacità di mettere un freno alla spesa pubblica fa aumentare la pressione fiscale e diminuisce i trasferimenti di risorse ai Comuni. Una delle conseguenze di tutto ciò è che i PAT e i Piani degli Interventi assomigliano sempre più alle pagine pubblicitarie delle agenzie immobiliari. Brenzone come Valeggio e come Negrar, con alcune rare eccezioni.

Il Traforo di Verona sta diventando una Salerno-Reggio Calabria

Il ponte previsto a Parona
ASSEMBLEA CITTADINA venerdì 7 febbraio ore 20,45 teatro parrocchiale di Santa Maria Ausiliatrice PONTE CRENCANO_ _ _ Sabato 8 febbraio ore 12.00 il NO-BEL si terrà in una saletta al piano superiore del LA COSTA IN BRA, sul Liston. Chiude la mostra "Verso MONET Storia del paesaggio dal Seicento al Novecento", mostriamo ai veronesi i "nuovi" paesaggi NoBel di Verona e provincia con le foto degli sconci attuali.

Mister “So tutto io”

Ovvero la cruda ignoranza del sindaco Tosi, che è fortissimo nelle chiacchiere, molto meno nei fatti.

Il sindaco di Verona è tutto preso dalle canne e parla a vanvera

Evidentemente Giovanardi ha ragione: anche una canna sola basta per bruciarsi il cervello. Infatti Tosi oramai straparla ed è convinto di essere l’opposizione di sé stesso. Dopo aver sperperato per anni in casa propria, ora punta il dito contro gli sprechi e si propone come il bonificatore della Nazione.

Il Lupo di Erbezzo e l’Orso di Ferrara di Monte Baldo

“Ci no’ ga rispeto par le bestie no’ ghe n’à gnanca par i cristiani” . (Proverbio popolare)

Qualità dell’ambiente urbano a Verona – 2

Seconda parte della sintesi del IX Rapporto pubblicato dall'ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale. Verona viene messa a confronto con altre 59 città italiane su rifiuti, qualità dell'acqua e dell'aria, cambiamenti climatici. L'ambiente non è mai stato una priorità per la nostra città, meno che mai con questo sindaco e con questo assessore (ammesso che Toffali sappia di essere anche assessore all'ambiente).

Qualità dell’ambiente urbano a Verona – 1

Sintesi del IX Rapporto pubblicato dall'ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale. I dati sulla popolazione, sul consumo di territorio e sulla gestione del verde sono sorprendenti e dovrebbero indurre ad una programmazione urbanistica ben diversa da quella proposta da questa amministrazione. O forse l'assessore Giacino, in tutt'altre faccende affacendato, non ha avuto tempo per studiarsi questo rapporto.

Arbizzano: intervenga la Soprintendenza!

La chiesa di Arbizzano da villa Zamboni
Le associazioni ambientaliste veronesi si appellano alla Soprintendenza ai Beni Culturali ed Architettonici perchè blocchi le lottizzazioni previste dal Piano degli Interventi ad Arbizzano.

L’illusione di tornare agli anni ‘60

La vallata di Negrar
Negrar e San Pietro Incariano puntano tutto sul mattone, ma sbagliano completamente sia l’analisi della realtà che le previsioni. La storia non torna mai indietro.

Arbizzano s’erge su di un ameno poggetto…

Villa Verità
. . . che il sindaco Dal Negro sta trasformando in terreni lottizzati.