Iscriviti alla newsletter della Zattera

Inserisci la tua email qui sotto e clicca su "Procedi"

L’archivione per mese

Senza acqua sarà dura

Dopo un autunno secco ed un inverno arido si prospetta una primavera avara di pioggia. Le piante mostrano già segni evidenti di sofferenza e con l’arrivo dell’estate la situazione potrebbe diventare seria anche per noi umani. Quali le criticità.

Per una agricoltura motore di benessere

Sabato 25 Marzo 2017 a VERONA, via Brunelleschi 12 (zona stadio) ci sarà un convegno aperto a tutti "Per una agricoltura motore di benessere". Nel pomeriggio (stessa sede) si svolgerà l'assemblea annuale di PAN Italia.

Serve una riforma della PAC

Fra il 2014 e il 2020 l'agricolura italiana riceverà finaziamenti per 10.444 milioni di euro dalla UE. Oltre 150 organizzazioni della società civile chiedono all'Unione Europea una riforma radicale della PAC (politica agricola comunitaria) al fine di avviare una transizione verso un sistema agro-alimentare che sostenga economie eque e diversificate, sia sostenuto da alternative valide come l’agricoltura biologica e agro-ecologica, rispetti l’ambiente e il benessere animale, migliori la salute dei cittadini e sia trasparente.

Firma subito contro il Glifosate

Con la nostra firma possiamo incidere sulle decisioni della Comunità Europea in merito all'utilizzo del diserbante più diffuso nel mondo: il Glifosate. Le firme di un milione di cittadini europei contro la lobby delle grandi multinazionali della chimica.

Ammesso in Svizzera il referendum popolare contro i pesticidi

La Cancelleria federale svizzera, esaminata la richiesta per la raccolta delle firme a sostegno dell’iniziativa popolare federale «Per una Svizzera senza pesticidi sintetici», presentata l’8 novembre 2016, AMMETTE la raccolta di firme per il Referendum popolare.

Prodotti Fitosanitari: che ruolo ha il contadino?

Il Piano di Azione Nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari (PAN) ha istituito 3 figure ben distinte, che a decorrere dal 26 novembre 2015 devono conseguire con appositi corsi il certificato di abilitazione: Utilizzatore, Consulente, Distributore.

PESTEXIT: non solo glifosate

Su 520 principi attivi autorizzati in EU, ben 209 sono classificati pericolosi per diversi attributi. Una tecnologia nuova, quella dei pesticidi di sintesi, in continua evoluzione e sostanzialmente fuori controllo, che da pochi decennii sta inondando la biosfera con milioni di tonnellate di principi attivi inventati in laboratorio per uccidere la vita.

Il Comune di Lazise in difesa delle api

Con un'apposita ordinanza il Sindaco dott. Luca Sebastiano, che rappresenta l'Autorità sanitaria locale, ha schierato la propria squadra in difesa delle api dai fallosi attacchi di cattive pratiche agricole che mettono a repentaglio i cosiddetti i insetti pronubi, animali che trasportano il polline da un fiore all'altro permettendo così l'impollinazione e la conseguente formazione dei frutti. Questa iniziativa è avvenuta dopo numerose segnalazioni di apicoltori che denunciavano avvelenamenti a carico delle api.

Glifosate, agronomi ed ecosistemi

Basta guardare questa foto per capire che il Glifosate non va mai usato, perchè produce un'infinità di danni, che noi neppure riusciamo ad immaginare. I dati pubblicati da ISPRA dovrebbero aprire gli occhi a quanti - amministratori, dirigenti di enti pubblici, tecnici, agronomi, commercianti, consorzi, agricoltori, viticoltori e comuni cittadini - utilizzano questo prodotto come se si trattasse di acqua fresca.

Il ruolo dei sindaci

I sindaci e più in generale le amministrazioni comunali hanno il compito di tutelare la salute dei cittadini e l’integrità del  territorio che viene loro affidato. A Negrar, come a Verona e in qualsiasi altro comune, il sindaco ha il dovere di intervenire con atti amministrativi trasparenti ed efficaci.

Glifosate: il gioco si fa duro

C'è in atto un irresponsabile tentativo di promuovere l'utilizzo di questo pericoloso diserbante, classificato dallo IARC come probabile cancerogeno. Nonostante una massiccia campagna mediatica volta a tranquillizzare i produttori agricoli, gli allevatori e i consumatori, stanno emergendo dati sempre più inquietanti sui danni provocati dal glifosate alla salute degli uomini e degli animali.

Stop glifosate!

In questi giorni, prima che inizi l’uso indiscriminato dei diserbanti, si è formato un comitato per cercare di fermare l’uso del glifosate, l’ennesimo problema ambientale e sanitario della nostro tempo, che ci riguarda molto da vicino. Pubblichiamo una lettera aperta del dott. Beghini.

Xylella e altri parassiti

Ulivi in Salento
Di parassiti, di alcuni criminali e di altre questioni. La meticolosa indagine delle comunarde di Urupia mostra i reali motivi dello sterminio degli ulivi in Salento. La guerra è ancora in corso, nonostante gli autori della tresca siano sotto indagine della Procura di Lecce.

Nel dubbio meglio essere prudenti col Glifosate

Chissà se l'erbicida Glifosate, il più venduto al mondo, è davvero cancerogeno. In attesa di averne la certezza è meglio non usarlo. E poi, conti alla mano, non è neppure conveniente.

Basta diserbanti!

Al di là di tutte le discussioni sui livelli di tossicità per la salute e per l’ambiente, è ormai assodato che la pratica del diserbo chimico va abbandonata e sostituita con pratiche meno velenose. Cogliamo l’occasione per lanciare una iniziativa semplice e concreta.

Greenpeace, L’Arena e le mele avvelenate

Greenpeace pubblica 2 rapporti sulle analisi delle acque nei meleti e sulle tracce di pesticidi nelle mele. I risultati sono decisamente preoccupanti per tutti, ma non per L'Arena, che nel suo articolo stravolge il senso dei report di Greenpeace.

Non crediamo in Altroconsumo

Altroconsumo spara a zero sul biologico. Dal Dipartimento di Scienze Agrarie dell'Università di Bologna Stefano Maini, Paolo Radeghieri e Claudio Porrini rispondono con una breve lettera, che pubblichiamo. Prosegue Renata Alleva, specialista in Scienza dell'Alimentazione e presidente ISDE di Ascoli Piceno.

Chi si occupa di ridurre l’uso dei pesticidi?

Perche’ i Dipartimenti di Prevenzione delle Asl non sono in prima fila nella riduzione del rischio da pestici e si demanda questo compito al Ministero dell'Agricoltura che non ha nessun interesse a limitare l'impiego di fitofarmaci?

A Malles stravince il sindaco antipesticidi

2 cittadini su 3 hanno votato per il Sindaco Ulrich Veith, che ottiene 2/3 della maggioranza in Consiglio comunale. I cittadini di Malles confermano piena fiducia al sindaco che aveva approvato e difeso il referendum contro i pesticidi.

I Dipartimenti di Prevenzione delle ASL

Perché i Dipartimenti di Prevenzione delle ASL non si prendono in carico il Comparto Agricoltura?