Iscriviti alla newsletter della Zattera

Inserisci la tua email qui sotto e clicca su "Procedi"

L’archivione per mese

Senza acqua sarà dura

Dopo un autunno secco ed un inverno arido si prospetta una primavera avara di pioggia. Le piante mostrano già segni evidenti di sofferenza e con l’arrivo dell’estate la situazione potrebbe diventare seria anche per noi umani. Quali le criticità.

Stop glifosate!

In questi giorni, prima che inizi l’uso indiscriminato dei diserbanti, si è formato un comitato per cercare di fermare l’uso del glifosate, l’ennesimo problema ambientale e sanitario della nostro tempo, che ci riguarda molto da vicino. Pubblichiamo una lettera aperta del dott. Beghini.

Che acqua beviamo?

Tutti giurano che l'acqua del sindaco è la miglior acqua potabile che ci sia, però non la beve quasi nessuno. Cerchiamo di capire come sta la nostra acqua e come viene gestita dagli enti preposti.

Il boom delle casette dell’acqua

In Valpolicella i sindaci vanno pazzi per le casette dell'acqua. Dovrebbero sostituire l'acqua minerale, ma in realtà sostituiscono l'acqua del rubinetto, che fa letteralmente schifo. Invece di garantire la qualità dell'acqua del sindaco rischiano di garantire degli introiti milionari a Felice Maniero.

Acqua e vino non vanno d’accordo

In Valpolicella siamo in piena emergenza idrica. Il consumo di acqua per l'irrigazione dei vigneti ha raggiunto livelli insostenibili e di fatto nessuno è in grado di controllare le migliaia di pozzi artesiani impiegati per irrigare le vigne e gli ulivi.

Le misteriose schiume dell’Adige

Le schiume nell'Adige non sono 'inquinanti'. Davvero possiamo stare tranquilli?

La TAV e il Lago del Frassino

tracciato TAV
Sintesi dello studio geologico-idrogeologico relativo all’impatto della TAV sul Lago del Frassino. Le conclusioni dello studio, commissionato da RFI a Ce.A.S. srl (geologo Umbero Guerra) e a SIPEM spa. (ing. Tommaso Taranta), sono piuttosto preoccupanti e dovrebbero indurre a serie riflessioni. Il testo è riportato fedelmente a stralci.

Inquinamento delle acque da nitrati

Ispra, Governo e Coldiretti scagionano gli allevamenti e scaricano la responsabilità dell’inquinamento delle acque sotterranee su settori diversi e concorrenti, dai fanghi di depurazione agli scarichi civili.

Le proposte emerse dal convegno sull’acqua

Il primo febbraio nella sala conferenze ATER si è tenuto un convegno su “Lo stato delle acque in provincia di Verona”, organizzato dal Carpino, Legambiente e Terra Viva. I relatori rappresentavano gli Istituti scientifici maggiormente qualificati e tutte le Istituzioni pubbliche deputate ai controlli. Da questo primo incontro sono emerse alcune proposte su cui lavorare nei prossimi mesi.

La UE interviene sulla contaminazione da tetracloroetilene a Negrar e Poiano

Il Commissario Ue all'Ambiente risponde all'interrogazione dell'eurodeputato Andrea Zanoni sulla contaminazione da tetracloroetilene (PCE) verificatosi a Negrar, ma anche a Poiano, Quinto e Santa Maria in Stelle (VR). PCE responsabile dell'inquinamento di 62 corpi idrici in ben 6 Paesi Ue.

L’acqua che beviamo

antica canalizzazione nel vaio Siresol
E’ interessante ripercorrere la storia dell’approvvigionamento idrico della nostra città, dai tempi dell’antica Roma, quando l’acqua sorgiva veniva incanalata fino in piazza Erbe, ai nostri giorni, quando siamo costretti a pescare acqua a 100 metri di profondità per non morire avvelenati.

Sporche, insane ed amare acque. Un sottosuolo spaventoso!

Nell’ultimo anno 5 gravi sforamenti, in 15 giorni due allarmi. L’acqua, il bene comune più importante degli abitanti della provincia di Verona, versa in uno stato pietoso.

Non più di un anno fa le anguille del Garda (acque superficiali o acque profonde ?) sono state interdette alla pesca per il troppo elevato contenuto di diossina. […]

Frankenburger, la mucca sintetica

La carne artificiale risolverà i problemi dello sfruttamento della terra e della fame nel mondo? Un film già visto. L'insana tentazione di uscire dalla crisi con la tecnologia.

Pesticidi No Grazie

pesticidi e dilavamento
Il coordinamento dei comitati e delle associazioni impegnate in Italia per liberare l'agricoltura dall'uso indiscriminato dei pesticidi si è dato un nome (provvisorio) ed un programma. Al coordinamento aderiscono alcune associazioni veronesi, tra le quali Il Carpino, TerraViva e AveProBi.

Ci vuole del Genio

www.youreporter.it
Un piccolo esempio ci aiuta a capire che i responsabili degli allagamenti sono facilmente identificabili e, volendo, anche punibili. Se i responsabili di alcuni interventi demenziali venissero chiamati a rispondere dei danni provocati con le loro delibere, potremmo guardare al futuro con un po’ più di speranza.

Crepi il tarassaco!

crepis sancta
Nelle nostre campagne il Tarassaco, in dialetto Pissacani, sta progressivamente scomparendo e al suo posto subentra una piccola margheritina gialla che sta colonizzando tutti i terreni coltivati e incolti. E’ una storia davvero interessante.

Salviamo il referendum dell’acqu

Un appello contro la ri-privatizzazione dell'acqua, provvedimento che subdolamente il governo Monti sta tentando di prendere nel silenzio generale. Alla faccia del plebiscito referendario contro la privatizzazione.

Parliamone

Domenica si vota e il risultato del voto inciderà pesantemente sul futuro del nostro paese. Questo non ci impedisce di ragionare e di confrontarci .

Referendum, diamoci da fare.

Una bella proposta che ci permetterà di raggiungere un bel po' di persone con una discreta facilità. E un appuntamento alla Loggia di Fra' Giocondo martedì sera alle 21.00.

Farabutti!

Questo è il livello della democrazia nel nostro paese. Diamoci una mossa prima che sia troppo tardi! Che nessuno vada in ferie il 13-14 giugno perchè al ritorno potrebbe scoprire di aver perso tutto.