Iscriviti alla newsletter della Zattera

Inserisci la tua email qui sotto e clicca su "Procedi"

L’archivione per mese

3 Appuntamenti imperdibili in Valpolicella

Gli orti di Terraviva hanno bisogno della tua firma. Domenica prossima ci sarà la festa del GASPOLICELLA. A maggio nuova edizione del Lombrico d'oro. Diamo tutti una mano per la riuscita di questi 3 importanti appuntamenti.

Osservatorio del paesaggio

Osserviamo come sta cambiando il paesaggio della Valpolicella, partendo dal Monte Sant'Urbano, sulla dorsale tra Fumane e Valgatara e scendendo giù fino alla strada provinciale della Valpolicella.

Per una agricoltura motore di benessere

Sabato 25 Marzo 2017 a VERONA, via Brunelleschi 12 (zona stadio) ci sarà un convegno aperto a tutti "Per una agricoltura motore di benessere". Nel pomeriggio (stessa sede) si svolgerà l'assemblea annuale di PAN Italia.

L’amore ai tempi di Uber

Il caporalato dei trasporti urbani non vuole uccidere solo i taxi, ma tutto il trasporto pubblico nel suo insieme. Solo i paesi ricchi resisteranno, quelli poveri stanno spianando la strada alle multinazionali del web 2.0.

Lago di Garda e di Vino

Costituendo il 40% della riserva idrica nazionale, il Lago di Garda è un ambiente così importante e vulnerabile che ha bisogno di attenzioni particolari ed è necessario guardare letteralmente a monte dello specchio d'acqua per capire che con il suo entroterra fa parte di un unico grande ecosistema.

Falsi come Giuda

Zaia scarica sul governo la responsabilità dell'aumento dell'Irpef, Tosi attacca Zaia per aver fatto esattamente ciò che lui aveva proposto di fare. La Pedemontana è un fallimento sotto tutti punti di vista e come al solito il conto lo paga Pantalone.

Adigeo ha già il parcheggio pieno

Il parcheggio di Adigeo, ex-Officine Adige, è già pieno. Non sono le auto dei clienti, ma i furgoni dei fornitori.

Fedro ai tempi di internet

Platone scrisse i suoi dialoghi ad Atene fra il 400 e il 350 a.C. Fedro è uno dei capolavori assoluti della filosofia e della letteratura occidentali. In questo dialogo Platone immagina che Socrate e Fedro discutano di amore, di filosofia, di poesia, di arte oratoria, di scrittura e di ricerca della verità. Platone è sorprendentemente attuale.

Serve una riforma della PAC

Fra il 2014 e il 2020 l'agricolura italiana riceverà finaziamenti per 10.444 milioni di euro dalla UE. Oltre 150 organizzazioni della società civile chiedono all'Unione Europea una riforma radicale della PAC (politica agricola comunitaria) al fine di avviare una transizione verso un sistema agro-alimentare che sostenga economie eque e diversificate, sia sostenuto da alternative valide come l’agricoltura biologica e agro-ecologica, rispetti l’ambiente e il benessere animale, migliori la salute dei cittadini e sia trasparente.

Due modi diversi di produrre vino

In Trentino si rompe il sodalizio tra Vignaioli e Consorzio di tutela vini del Trentino. Le motivazioni che hanno portato allo strappo evidenziano due diverse filosofie produttive: da una parte la produzione industriale basata sulla quantità, dall'altra la produzione artigianale basata sulla qualità.

Non di solo sindaco vive una città

Da mesi, soprattutto a sinistra, non si parla d’altro che del futuro sindaco di Verona. I candidati si sprecano, nel senso che si buttano via, anche se nessuno di loro spiega cosa ha intenzione di fare una volta eletto. Alla luce dei risultati ottenuti dalle passate amministrazioni viene spontaneo chiedersi se davvero il sindaco conti così tanto in una città come Verona.

La TAV sui carri

Il sottosegretario ai Trasporti e alle Infrastrutture Umberto Del Basso De Caro scherza su date e numeri della TAV, evidentemente travolto dal clima carnevalesco. Speriamo che mercoledì prossimo, alla festa della Renga, il sottosegretario rinsavisca e detti date e numeri giusti: 7 anni e 4 mesi di tempo con un costo previsto di 4 miliardi per il tratto Brescia-Verona.

Non c’è speranza di legalità fuori dall’Europa

Grillo e Salvini sventolano l'uscita dall'Euro come la panacea di tutti i mali della nostra economia. In realtà se esiste ancora una parvenza di legalità in Italia lo dobbiamo all'Europa. Fuori dall'Europa finisce anche la speranza di essere governati nel rispetto della legalità.

Trump è un immigrato pericoloso

Lui, la sua famiglia, i suoi connazionali hanno attraversato l'Atlantico e hanno invaso un continente che apparteneva ad altri popoli, hanno decimato con le armi i popoli originari del Nord America ed hanno rinchiuso i superstiti nelle riserve. Hanno invaso il Messico e gli hanno sottratto 8 stati. Una lunga storia di aggressioni e di prevaricazioni.

Firma subito contro il Glifosate

Con la nostra firma possiamo incidere sulle decisioni della Comunità Europea in merito all'utilizzo del diserbante più diffuso nel mondo: il Glifosate. Le firme di un milione di cittadini europei contro la lobby delle grandi multinazionali della chimica.

Poesia par Verona

Grande omaggio a Verona da parte di uno dei più grandi poeti dialettali di tutti i tempi: Tolo da Re.

Traforo: una storia finita

La missiva di Sperotto e Bertucco racconta di come il sindaco di Verona si stia coprendo di ridicolo nel tentativo disperato di difendere un progetto che non esiste più. Traforo, Filobus, Passalacqua, Arsenale, Ca' del Bue, Fondazione Arena: una Caporetto che travolge 10 anni di amministrazione fallimentare.

Una società invertita

Mentre i governi nazionali e locali si succedono senza soluzione di continuità, la società italiana sta precipitando in un baratro di inefficienza e di corruzione del quale nessuno sembra preoccuparsi. I partiti sono presi dagli organigrammi preelettorali e i giornali sono impegnatissimi a bollire patate.

Salviamo i gelsi del Pilandro

Un folto gruppo di associazioni veronesi ha sottoscritto la richiesta, presentata al Comune di Peschiera da Salvatore La Magra, Giuditta Bolognesi, Mirjana Stampfer, Attilio Romagnoli, Manlio Bompieri e Attilio Giorgio Mutti, di inserire i filari di gelso del Finiletto, sulla strada del Pilandro, nell'elenco degli alberi monumentali del Comune di Peschiera.

Conservare o distruggere?

Dobbiamo salvare, recuperare e conservare il patrimonio archeologico, storico e ambientale che è sopravvisuto all'incuria del tempo e alla nostra cupidigia, oppure possiamo utilizzare (e quindi distruggere) liberamente l'eredità che ci è stata tramandata per ricavarne un profitto immediato? Il dilemma si ripropone identico per l'Arena e per l'Arsenale, ma anche per le vecchie strade selciate, i sentieri, le alberature, i SIC, i Parchi, le Oasi di protezione naturalistica, ecc.